Pagine

lunedì 3 novembre 2014

LA PORZIUNCOLA DI ASSISI

La Porziuncola è una chiesetta all'interno della Basilica di Santa Maria degli Angeli. Unica nel suo genere come architettura e misticismo che emana, essa risale al IV secolo ad opera di alcuni eremiti che provenivano dalla sacra terra della Palestina. Nell'anno 516 San Benedetto la fece sua. Francesco la fece riparare dopo la sua vocazione: si narra che mentre pregava a San Damiano, il crocifisso gli disse "Va e ripara la mia chiesa" e la chiesa era proprio questa indescrivibile cappelletta. La Porziuncola sarà intimamente legata alla figura di San Francesco in quanto proprio qui dentro, il santo di Assisi viveva la sua religione. Il 2 agosto del 1216 l'edificio fu consacrato e fu proclamato il Perdono d'Assisi. Proprio nella Porziuncola Santa Chiara abbracciò la povertà e proprio qui Francesco morì la sera del 3 ottobre dell'Anno del Signore 1226. La Chiesa è composta da una piccola aula con abside chiusa da una pala d'altare risalente al 1393. DI dimensioni molto modeste (4 metri x 7 metri) conserva tutti i connotati trecenteschi e grazie ad un accurato restauro resosi necessario dopo il terremoto del 1997 è stato rinvenuto il pavimento originale ricoperto dalle strutture del 1500. Sull'arco di ingresso troviamo una scritta "La tua richiesta Francesco accolgo" pronunciate da Gesù in risposta alla richiesta del Santo: che a tutti quanti, pentiti e confessati, verranno a visitare questa chiesa, conceda ampio e generoso perdono, con una completa remissione di tutte le colpe come a sottolineare che entrare nella Porziuncola equivale ad ottenere l'indulgenza e ciò è testimoniato da altre due scritte: Hic locus sanctus est (questo luogo è santo) e Haec est porta vitae aeternae (questa è la porta della vita eterna). L'ingresso è molto grande così come grande è la porta che risale al XIX che si trova al lato dell'edificio utile per consentire il flusso dei numerosi pellegrini che ogni giorno desiderano passare qualche minuto in preghiera all'interno di questo luogo mistico. Sul lato destro esterno vi è la lapide di Pietro Cattani, deceduto il 10 marzo 1221. Si narra che stanco dei continui pellegrinaggi che avvenivano sulla tomba di Cattani, Francesco "ordinò" allo stesso di essere obbediente in morte come lo era stato in vita ordinandogli di non compiere più miracoli altrimenti la quiete della preghiera era seriamente minacciata....e così avvenne!

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...