Pagine

giovedì 27 novembre 2014

LA RICETTA DEL PANPEPATO

panpepato ricetta originale

Sembra che la nascita del panpepato, famoso dolce natalizio, risalga al 1296 quando nel convento di Ulm si usarono le spezie per modificare un dolce tradizionale. In realtà la sua nascita è avvolta nella leggenda: una di esse racconta di una monaca che nel secolo XII creò un pane speziato orientale sostituendo della frutta fresca con quella secca, l'altra riguarda una certa Berta che offriva sostanzioso pane speziato con la solita frutta candita e del miele. Tuttavia il primo documento che ci parla di questo delizioso dolce medievale tipico del periodo natalizio risale al 1205 ed è un documento contabile dell'Abbazia di Montecelso in provincia di siena. Nella seconda metà del 1300 il panpepato divenne anche un prodotto di lusso proprio per l'uso intenso di spezie orientali. 

Ingredienti

3 kg di noci
2 kg di nocciole
1 kg di mandorle dolci
300 grammi di cioccolato fondente
800 grammi di uvetta
2 bucce arance (senza il bianco)
2 litri di vino bianco
1 kg di zucchero
2 kg di miele
2 kg di farina
30 grammi di pepe nero
cannella a piacere

Preparazione

Si tosta la frutta secca e si stacca la sottile pelle che avvolge il frutto. Si fanno bollire le bucce di arancio e lo zucchero nel vino. A questo punto facciamo sciogliere del cioccolato e il miele, entrambi a bagnomaria. Versiamo la frutta secca precedentemente tostata in una ciotola unitamente al vino bollico, bucce d'arancio, cannella, uvetta, cioccolato e pepe e iniziamo a mescolare il tutto. Aggiungiamo il miele e farina mettendo a riposo l'intero impasto per una notte coprendolo con un panno. Mettere poi il composto in forno alla temperatura di 180°. Riprendiamo poco dopo l'impasto e iniziamo a lavorarlo dividendolo in due "palline" bagnandoci le mani in continuazione perchè il tutto risulta un po' troppo appiccicoso. Versiamo della farina sulle teglie, precedentemente coperte da carta da forno, e cuocere le palline a 100° per circa un'ora: quando saranno dorati, possiamo servire. 

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...