Pagine

Organizzazione di Eventi

Vuoi creare un evento medievale e hai bisogno di un partner affidabile? Ci occupiamo dell'organizzazione, della ricerca degli artisti, location e comunicazione con attività di Social Management e Ufficio Stampa. Sguardo Sul Medioevo è anche Media Partner!

Organizzazione del Matrimonio Medievale

Vuoi organizzare un matrimonio in stile medievale? Vieni a scoprire come Sguardo Sul Medioevo può aiutarti a rendere meraviglioso il giorno più bello della tua vita! Falconieri, sbandieratori, costumi e giocolieri al tuo servizio!

Festeggia la tua ricorrenza

Vuoi festeggiare un compleanno, un anniversario, un battesimo o addirittura un addio al celibato o al nubilato in perfetto stile medievale? Contattaci!

Collaborazione con ACCADEMIA MEDIOEVO

Sguardo Sul Medioevo collabora con l'ACCADEMIA MEDIOEVO di Lanuvio per la creazione, promozione e diffusioni di eventi medievali. Una realtà eccezionale che vale la pena conoscere!

La Grande Storia dei Cavalieri Templari

Creati per difendere la Terrasanta a seguito della Prima Crociata i Cavalieri Templari destano ancora molto interesse: scopriamo insieme chi erano e come vivevano i Cavalieri del Tempio

La Grande Leggenda dei Cavalieri della Tavola Rotonda

I personaggi e i fatti più importanti del ciclo arturiano e della Tavola Rotonda

Le Leggende Medioevali

Personaggi, luoghi e fatti che hanno contribuito a conferire al Medioevo un alone di mistero che lo rende ancora più affascinante ed amato. Dal Ponte del Diavolo ai Cavalieri della Tavola Rotonda passando per Durlindana, la leggendaria spada di Orlando e i misteriosi draghi...

Erbe Mediche Medievali

Come ci si curava nel Medioevo? E' possibile utilizzare metodi antichi ancora oggi? Le ricette di Ildegarda sono ancora attuali? Troverete cure molto interessanti e ancora molto utilizzate tutti i giorni.

lunedì 21 novembre 2016

SECONDO CICLO DI STUDI MEDIEVALI IN PALAZZO BIFFI TOLOMEI

Il sermone, "Speculum Humilitatis", Jean de Gerson, 1462, Bibliothèque Municipale de ValenciennesNUME indice per il 2017 il II CICLO DI STUDI MEDIEVALI IN PALAZZO BIFFI TOLOMEI. Il convegno si struttura in due giornate (il 27 ed il 28 maggio) e si prefigge lo scopo di creare un momento di scambio e arricchimento per i ricercatori medievisti italiani. Non ci sono vincoli per quanto riguarda la partecipazione: nessun limite di età (anche se costituirà titolo preferenziale un'età non superiore ai 35 anni, in linea con la vocazione del gruppo NUME), e nessun titolo di studio obbligatorio (possono inviare la propria proposta studenti universitari, laureandi, laureati, dottorandi, dottori). Alla commissione esaminatrice il compito di selezionare solo i contributi ritenuti di alta qualità e di rilevante interesse scientifico. Quest'anno la commissione sarà composta da:
  
- Frédéric Wittner, giornalista ed editore della rivista "Histoire et Images Médiévales"
- Furio Cappelli, storico dell'arte medievale, rivista "Medioevo"
- Vito Ricci, studioso di storia economica e sociale del Medioevo, Associazione del Centro studi normanno-svevi, Bari
- Roberto Del Monte, storico dell'arte medievale, Università degli studi di Firenze

Il tema è sostanzialmente libero: analizzare il Medioevo (V-XV secolo) in tutte le sue sfaccettature. E' possibile affrontare problemi inerenti storia, filosofia, letteratura, arte, archeologia, paleografia, codicologia, arti minori, cultura materiale e così via. Un raggio d'azione tanto grande può sembrare un azzardo, ma in questo modo il pubblico avrà la possibilità di scoprire temi che spesso vengono lasciati in secondo piano, e gli specialisti di settori diversi potranno mettersi a confronto, scambiandosi dati ed idee, dando vita a collaborazioni interdisciplinari inaspettate. Quest'anno le conferenze saranno finalmente corredate dei relativi Atti del Convegno, che raccoglieranno tutti i contributi dei relatori in un pregiato volume.
La cornice è quella di Firenze, il luogo la sala a pianterreno nel palazzo storico Biffi Tolomei.

27-28 maggio 2017

1 - A seguito del successo della prima iniziativa, NUME (Nuovo Medioevo) organizza per il 2017 il II ciclo di studi medievali in Palazzo Biffi Tolomei.

2 - L'evento si prefigge di dare uno spazio ed una voce agli studiosi medievisti italiani (con particolare attenzione ai giovani ricercatori), fornendo nuova linfa agli studi di settore. Anche quest'anno il tema sarà libero. Si potranno affrontare questioni inerenti gli aspetti più diversi relativi al periodo medievale: storia, filosofia, letteratura, arte, archeologia, cultura materiale e così via.

3 - La due giorni di conferenze (27-28 maggio) avrà luogo presso i locali dell'Associazione Culturale ALMA, via de' Ginori 19 (Firenze), all'interno della residenza storica Biffi Tolomei.

4 - Le proposte di partecipazione dovranno avere formato di abstract e non superare le 300 parole. Dovranno essere inviate, corredate di un CV, entro e non oltre il 15 Gennaio 2017 all'indirizzo di posta elettronica: nume2017@outlook.it.

5 - Le proposte saranno valutate dalla commissione esaminatrice sulla base di qualità, interesse e originalità. Costituirà titolo preferenziale l'età dei candidati non superiore ai 35 anni. Il giudizio della commissione è insindacabile.

6 - Se non verranno raggiunti almeno n. 10 interventi, l'evento sarà annullato o posticipato.

7- Valutati crediti e abstract, la commissione si impegna a comunicare entro il 1 Febbraio 2017 la convocazione per i relatori ritenuti idonei.

8 - Ai relatori sarà chiesto di preparare un intervento orale, corredato di eventuali immagini o video, che non superi i 60 minuti. Contestualmente, sarà chiesto di inviare un paper del loro intervento, della lunghezza non superiore alle 10 cartelle in formato A4, corredato di eventuali immagini, entro il 1 Aprile 2017.

9 - I paper confluiranno negli Atti del Convegno. Ai relatori sarà chiesto di acquistare preventivamente almeno n. 3 copie degli Atti, a prezzo ridotto. Il costo del volume sarà stabilito in base alla quantità di interventi che vi confluiranno, ma non sarà comunque superiore ai 20-30 euro cadauno. I volumi saranno disponibili e consegnati i giorni stessi delle conferenze.

10 - Il calendario degli interventi sarà pubblicato entro il 15 Aprile 2017.
  
11- Le scadenze previste nel presente bando sono insindacabili e dovranno essere rispettate scrupolosamente, pena l'esclusione dal bando.

sabato 12 novembre 2016

CENE MEDIEVALI A SONCINO

De Arte Coquinaria - Cene tra rituali e cultura del Medioevo e Rinascimento. Sabato 19 novembre e 17 dicembre 2016 a partire dalle ore 19.30 presso l’ex convento carmelitano di S.Maria delle Grazie a Soncino CR. Prenotazione obbligatoria entro 3 giorni prima delle date fissate.
Una serata per accendere i vostri sensi assaporando gusti ormai sopiti, ammirando i colori del passato, ascoltando storie d’altri tempi, inspirando aromi lontani, sfiorando frammenti della nostra storia 

PROGRAMMA DELLA SERATA

Dopo una breve visita guidata alla chiesa di Santa Maria delle Grazie (un vero e proprio gioiello del Rinascimento lombardo), i commensali saranno accolti da “madonne” in abiti rinascimentali che laveranno loro le mani, visto che alla mensa ci si doveva avvicinare puri e mondi. L’acqua, usata per questo rito, era spesso aromatizzata con essenza di rosa. Una volta accomodati ai tavoli inizierà la cena con un menù studiato appositamente attraverso ricettari medioevali per gustare sapori e aromi di un tempo. Durante la serata ci sarà la possibilità di avere delucidazioni sui piatti serviti nella cena e sui principali utensili adoperati nel Medioevo. Per questo sarà allestita una tavola imbandita così com'era allora. Ci saranno anche degli spettacoli giullareschi durante la serata.

IL MENU’ TRA MEDIOEVO E RINASCIMENTO

Lo svolgimento del pranzo era concepito in una maniera del tutto diversa da come siamo soliti considerarlo oggi. Nei banchetti importanti c’erano diversi “servizi” successivi, ognuno dei quali si componeva di un insieme di piatti diversi che venivano messi in tavola contemporaneamente. Per aprire lo stomaco veniva servita frutta fresca o insalate. Poi arrivavano i brodetti, di seguito carni arrosto accompagnate da diverse salse. Dopo gli arrosti vi era il momento della pausa costituita da spettacoli musicali o giullareschi durante la quale erano serviti gli entremets: una serie di preparazioni sia dolci che salate. Il pasto riprendeva con carni allo spiedo per poi concludersi con i dessert di formaggi e dolci. Infine in un’altra stanza si mangiavano spezie confettate accompagnate dall’Ippocrasso, un vino dolce e speziato, che favorivano la digestione e purificavano l’alito. E’ obbligatoria la prenotazione entro tre giorni prima alle date prefissate ai seguenti recapiti: Tel. 037483675; info@valledelloglio.it

Il costo a persona è di €. 30,00, € 20.00 per bambini dai 6 ai 14 anni.

IL MENU’

1° servizio (di credenza)
Vino dolce
Salviata e pane rustico con fegatelli alle herbae.
2° servizio
Minestra di zucca con crostini al rosmarino.
Gnocchi di bieta e formaggio fresco in brodo.
3° servizio
Torta di erbe.
4° servizio (entremets)
Caliscioni.
5° servizio
Limonia di pollo e ceci o uova affogate in crema d'uovo (versione
per vegetariani).
6° servizio
Torta in balconata.
Spezie confettate.
Ippocrasso.

giovedì 10 novembre 2016

"LA LEGGENDA NERA DEI TEMPLARI", BARBARA FRALE

Nell'anno 1099 i crociati venuti dall'Occidente conquistano Gerusalemme e fondano un regno cristiano nella Città Santa. Pochi anni dopo il re di Gerusalemme patrocina la formazione di una milizia religiosa, un corpo di combattenti che dovranno difendere i pellegrini in viaggio verso i luoghi santi. E sposta il quartier generale di questo corpo scelto presso il luogo più carismatico di Gerusalemme: le rovine del Tempio del Signore, quello edificato duemila anni prima da re Salomone con l'aiuto del leggendario architetto fenicio Hiram. Circonfuso da un'aura di leggenda sin dalle sue origini, l'ordine dei Templari conosce un'espansione incredibile che lo porta a diventare una vastissima multinazionale finalizzata alla difesa della Terrasanta. I Templari non sono soltanto gloriosi combattenti, sono anche abilissimi banchieri che gestiscono la tesoreria di vari regni cristiani. Il loro successo incrementa la leggenda che li circonda, e quando nel 1307 il re di Francia Filippo IV detto il Bello li accuserà di eresia con l'aiuto dell'Inquisizione, la storia si tingerà di toni oscuri. Sciolto da papa Clemente V nel 1312, l'ordine dei Templari non avrebbe mai smesso di affascinare il mondo e di vivere nella leggenda postuma, rinnovandosi nei secoli in forme diverse, fino alle pagine de "Il codice da Vinci" di Dan Brown. Ma cosa ha permesso a questo mito di non estinguersi, anzi di trarre forza dal trascorrere del tempo accrescendosi di dettagli nuovi?

Barbara Frale, storica del Medioevo ed esperta di documenti antichi, è Ufficiale presso l’Archivio Segreto Vaticano. Ha collaborato con vari quotidiani ed emittenti televisive italiane ed estere per la realizzazione di servizi e documentari storici. Tra le sue più recenti pubblicazioni: La sindone di Gesù Nazareno (Il Mulino 2009); Il principe e il pescatore. Pio XII, il nazismo e la tomba di San Pietro (Mondadori 2011); La lingua segreta degli dei (Mondadori 2012); L’inganno del gran rifiuto. La vera storia di Celestino V, papa dimissionario (UTET 2013); Andare per la Roma dei Templari (Il Mulino 2014); Crimine di Stato. La diffamazione dei Templari (Giunti 2014); La guerra di Francesco. Gioventù di un santo ribelle (UTET 2016).

mercoledì 9 novembre 2016

"SACRUM UNA PREGHIERA IN MUSICA PER LA PACE UNIVERSALE" 9 DICEMBRE 2016

locandina-orizzontale_sipari

Il giorno 9 dicembre 2016 presso la suggestiva Basilica di Santa Maria in Aracoeli a Roma a due passi dal Campidoglio, si terrà il secondo concerto di Musica Sacra che ha visto un primo appuntamento quello del 5 novembre dal titolo "SACRUM UNA PREGHIERA IN MUSICA PER LA PACE UNIVERSALE". La rassegna musicale chiude idealmente il Giubileo della Misericordia indetto da Papa Francesco proprio per invocare una nuova epoca di pace e amore universale. E quale migliore linguaggio della musica? Sotto la guida del Maestro Jacopo Sipari, eseguirà la IX Sinfonia di Ludwig Van Beethoven con l'Orchestra di Stato della Radio e Televisione di Kiev una delle più quotate del mondo. 

L'evento patrocinato dal Pontificio Consiglio della Cultura, unitamente a Roma Capitale, Senato della Repubblica Italiana, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Camera dei Deputati, Ambasciata d'Italia presso la Santa Sede, Ambasciata di Polonia, Consiglio Regionale d'Abruzzo, Regione Abruzzo, Consiglio Regionale del Lazio, Fondazione Festival Pucciniano, Fondacion Incanto, Confederazione Lirica Italiana, Comune di Viareggio, Comune di Pescasseroli, Rotary Roma Nord, Rotaract Roma Nord ospiterà molte personalità del mondo della cultura, delle istituzioni e dello spettacolo. 

La Realtà Aumentata è la principale novità tecnologica dei concerti, grazie a Skylab Studios sarà possibile, grazie ad uno smartphone o un tablet, ottenere contenuti multimediali integrativi.

Data: 9 Dicembre 2016

martedì 8 novembre 2016

TEMPLAR ORDER - LIBRO DI DOMIZIO CIPRIANI

Risultati immagini per templar order libro
Domizio Cipriani, Gran Priore del Principato di Monaco dell'Ordo Supremo Militari Templi Hierosolimitani, in questo libro raccoglie le sue ricerche e le sue riflessioni sulla storia e la spiritualità templare, rivissuta nella attualità iniziatica dei nostri giorni, con spirito umanitario e solidarietà sociale.


DOMIZIO CIPRIANI, gran Priore del Principato di Monaco, è cresciuto a Milano fino all'età di 29 anni, ove ha portato avanti l'attività di famiglia nel settore delle costruzioni. Sportivo semiprofessionista, è pilota di auto e moto nell'enduro e nei rally raid, maestro di arti marziali con tre cinture nere in differenti discipline.

È sempre stato attirato dalla ricerca della gnosi e della verità e questo è dovuto anche al peso del nome che porta. A 29 anni si trasferiva nel Principato di Monaco per sviluppare il suo lavoro anche nel campo finanziario, ove fondava delle società con le quali oggi lavora come consulente finanziario internazionale. Nel 2010 ha il grande onore di poter riattivare l'Ordine dei Templari di Montecarlo e viene nominato, per il suo background, Gran Priore Magistrale. Questo incarico gli ha veramente cambiato la vita, dandogli una linea guida universale da poter seguire con fiducia, occupandosi di opere umanitarie e creando un'accademia di studio per poter trasmettere agli altri le conoscenze acquisite, la cosiddetta quarta via. Ha avuto modo di incontrare molti maestri lungo il suo percorso, maturando una notevole esperienza e potendo vivere delle profonde emozioni che lo portano a ringraziare per ogni momento di gioia che vive quotidianamente in armonia con gli universi invisibili attorno a lui. Come descritto nel libro, si è sentito motivato a raccontare queste esperienze per condividerle con tutti gli altri.



"IL MISTERI DELL'ALCHIMIA" NARNI SABATO 3 DICEMBRE 2016

Per ricordare il 257° anniversario della carcerazione di Giuseppe Andrea Lombardini nelle segrete dell’Inquisizione, Narni Sotterranea organizza la conferenza di Valerio Ivo MontanaroI misteri dell’Alchimia - Dalla rinascita del Femminino Sacro ai segreti dell’immortalità”. L'evento si terrà presso l'Auditorium nell'ex chiesa di San Domenico il giorno sabato 3 dicembre alle ore 16,30.

Nascosti nel cuore della civiltà occidentale vi sono simboli che alludono a conoscenze interiori ed esoteriche. Tali simboli sono un ponte tra il mondo della materia e quello dello spirito rappresentando quindi vere e proprie chiavi in grado di aprire le porte dell’immortalità e dell’amore.

Valerio Ivo Montanaro è un profondo conoscitore delle discipline esoteriche e della tradizione iniziatica occidentale. Appassionato entronauta, fa della crescita interiore il suo primo valore e la rende un'esperienza quotidiana. Si è diplomato counselor relazionale ad indirizzo mediacomunicativo presso la scuola di Avalon e da anni svolge attività di counseling e formazione, in particolare prediligendo gli approcci di matrice junghiana. La serata è organizzata in collaborazione con l'associazione "Avalon counseling" e "Media-comunic-azione" di Pescara.

sabato 5 novembre 2016

CONFERENZE SUL MONACHESIMO DAL 22 OTTOBRE AL 25 MARZO 2017

Monastero di Torba, monacheIl Centro Studi Ponzio di Cluny, Associazione per lo studio e la diffusione della Cultura Medievale, propone un ciclo di conferenze sul sempre affascinante mondo del Monachesimo da cui deriva quello sviluppo culturale che ha costituito la base culturale dell'Europa Unita. Le conferenze si tengono presso l’Istituto Scalabrini di Bassano del Grappa (Vi) con inizio alle ore 17.30. 

M. Ferrero, 22 ottobre 2016    
Le origini. Monaci e società nel mondo tardo antico
La nascita del fenomeno monastico, manifestazione principe della religiosità medievale, affonda le radici nella costante ricerca dell'uomo del contatto con la Divinità. A partire dai primi secoli dell'era cristiana questa ricerca sfocia in fenomeni, individuali prima e collettivi poi, profondamente intrisi di spiritualità, ma legati a doppio filo con la mutazione di una società in grande fermento. A queste radici si cercherà di rendere conto nel corso del primo appuntamento del XIX ciclo di conferenze del Centro Studi Medievali Ponzio di Cluny.
    
L. Canepari, 5 novembre 2016
Inghilterra e Irlanda: il monachesimo dal centro alla periferia d’Europa
    
F. Gasparini, 19 novembre 2016
S. Benedetto: la Regola e le fonti
    
G. Comiati, 3 dicembre 2016
Alle porte del paradiso. Testo e contesto dell’ufficio monastico antico
    
A. Chemin, 17 dicembre 2016
Aspetti di teologia monastica
    
S. Caldano, 14 gennaio 2017
Le origini dell’architettura cristiana in Italia

S. Ferrari, 28 gennaio 2017
Il monachesimo femminile: origini, sviluppo e spazi di culto
    
E. Percivaldi, 11 febbraio 2017
Monaci e potere politico: il monachesimo tra Longobardi e Franchi
    
M. Ferrero, 25 febbraio 2017
Monasteri e territorio: l’esempio della Novalesa
    
A. Puglia, 11 marzo 2017
Scrivere nei monasteri: scriptoria e circolazione libraria nell’Europa carolingia
    
G. Andenna, 25 marzo 2017
Il monachesimo in epoca carolingia: la riforma di Benedetto d’Aniane

Le conferenze si tengono presso l’Istituto Scalabrini di Bassano del Grappa (Vi), con inizio alle ore 17.30. È  prevista una quota di iscrizione.
0444 180 1049 (Marco Ferrero)

mercoledì 2 novembre 2016

LE RUNE - IL LINGUAGGIO DEGLI DEI




Martedì 22 novembre dalle ore 18:30 alle ore 22:00 presso la sede dell'Accademia Medioevo a via delle Selve 26 a Lanuvio. Saperi e Sapori si fondono nel ciclo di appuntamenti dal titolo "Lectio et Convivium" (Conferenza e Cena) presso IL RIFUGIO DEI CAVALIERI a Lanuvio. In questo primo appuntamento potrete conoscere ed esplorare il mitico mondo delle RUNE e gustare dei cibi dal sapore antico, in un ambiente accogliente e suggestivo. La tradizione scandinava attribuisce ad Odino il dominio delle rune, quali sorgenti magiche di ogni potere e sapienza. Il mito della "scoperta" delle rune da parte del dio viene riferito in una strofa del poema eddico Hávamál.

Nel corso di questa prima conferenza scoprirete cosa sono le rune, da dove arrivano e quale la loro funzione sociale e magica, per gli antichi popoli del Nord. Dopo il Convivium (piccola cena medievale) per chi lo desidera prosegue il confronto e approfondimento sul tema.

Incontro condotto dal dott. Daniele Bellucci
Presidente di Accademia Medioevo

CONTRIBUTO PROMOZIONALE PER LA SERATA INAUGURALE (cena inclusa): € € 15,00

Prenotazione obbligatoria - Posti limitati
Info e prenotazione: 069399904 - 3924442580

Visita la pagina del RIFUGIO DEI CAVALIERI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...