Organizzazione di Eventi

Vuoi creare un evento medievale e hai bisogno di un partner affidabile? Ci occupiamo dell'organizzazione, della ricerca degli artisti, location e comunicazione con attività di Social Management e Ufficio Stampa. Sguardo Sul Medioevo è anche Media Partner!

Organizzazione del Matrimonio Medievale

Vuoi organizzare un matrimonio in stile medievale? Vieni a scoprire come Sguardo Sul Medioevo può aiutarti a rendere meraviglioso il giorno più bello della tua vita! Falconieri, sbandieratori, costumi e giocolieri al tuo servizio!

Festeggia la tua ricorrenza

Vuoi festeggiare un compleanno, un anniversario, un battesimo o addirittura un addio al celibato o al nubilato in perfetto stile medievale? Contattaci!

Collaborazione con ACCADEMIA MEDIOEVO

Sguardo Sul Medioevo collabora con l'ACCADEMIA MEDIOEVO di Lanuvio per la creazione, promozione e diffusioni di eventi medievali. Una realtà eccezionale che vale la pena conoscere!

La Grande Storia dei Cavalieri Templari

Creati per difendere la Terrasanta a seguito della Prima Crociata i Cavalieri Templari destano ancora molto interesse: scopriamo insieme chi erano e come vivevano i Cavalieri del Tempio

La Grande Leggenda dei Cavalieri della Tavola Rotonda

I personaggi e i fatti più importanti del ciclo arturiano e della Tavola Rotonda

Le Leggende Medioevali

Personaggi, luoghi e fatti che hanno contribuito a conferire al Medioevo un alone di mistero che lo rende ancora più affascinante ed amato. Dal Ponte del Diavolo ai Cavalieri della Tavola Rotonda passando per Durlindana, la leggendaria spada di Orlando e i misteriosi draghi...

Erbe Mediche Medievali

Come ci si curava nel Medioevo? E' possibile utilizzare metodi antichi ancora oggi? Le ricette di Ildegarda sono ancora attuali? Troverete cure molto interessanti e ancora molto utilizzate tutti i giorni.

domenica 24 luglio 2016

SGUARDO SUL MEDIOEVO SOSTIENE LA BUONA CAUSA DI NARNI SOTTERRANEA



Entusiasmante, affascinate, coinvolgente, suggestivo, sono soltanto alcune delle espressioni usate da voi turisti all'uscita di Narni Sotterranea e sono le migliori per capire l'energia di questi luoghi e di chi ogni giorno li fa rivivere narrandone la storia. Nella Narni Sotterranea, c'è una nuova scoperta! All'interno della chiesa rupestre del XII secolo, dedicata a San Michele Arcangelo, è terminato lo scavo che ha fatto riemergere una storia prima sconosciuta! I risultati non si possono ancora vedere, sono coperti da tavole che permettono di camminare nella sala successiva. 

Cosa abbiamo fatto?

La nostra associazione è riuscita a realizzare una struttura metallica sopra lo scavo e ha acquistato un terzo dei vetri che consentono di vedere sotto. Ora ogni volta che guidiamo adulti o scolaresche in gita e accendiamo le luci sotto i loro piedi raccontando il giorno della scoperta, il loro stupore ci riempie di gioia. Ma sappiamo anche che non possiamo mostrare ancora tutto, perché manca la restante parte di vetri calpestabili e l'impianto d'illuminazione a led.

Anche questa parte dello scavo è importante e deve essere visibile al più presto. Si tratta di acquistare materiali speciali, resistenti nel tempo, ma con un costo elevato. Per realizzarli occorrono 15.000 € per i vetri e 5.000 € per l'impianto elettrico, e da soli non riusciamo! Aiutateci a condividere con voi l'emozione di camminare sulla storia! Per noi è una gioia continua, vedervi uscire dalla Narni Sotterranea felici di aver preso parte alla nostra avventura. Vi chiediamo di aiutarci a realizzare un sogno!


Qualche parola in più su di noi:

Narni Sotterranea è un sito archeologico scoperto casualmente nel 1979 da sei giovani speleologi. Da allora quei ragazzi ne hanno fatta molta di strada! Hanno formato l'associazione Subterranea, senza fini di lucro, impegnandosi a salvaguardare e valorizzare quei locali unici nel loro genere. Tra essi, oltre alle segrete dell'Inquisizione, c'è una chiesa del XII secolo completamente affrescata che nascondeva nel sottosuolo una storia sconosciuta.

In questi 21 anni di apertura al pubblico, molti risultati sono stati raggiunti, tra essi la produzione di un film-documentario andato in onda su Rai Storia, la pubblicazione di alcuni articoli su stampa internazionale (Financial Times, Die Zeit), l’organizzazione di concerti per raccogliere fondi a scopo umanitario, la realizzazione di convegni e la stampa dei relativi atti. Questo impegno ha portato Narni Sotterranea ad essere molto apprezzata, riuscendo ad affascinare visitatori da tutto il mondo.

Sito Web: http://www.narnisotterranea.it

LA "LOCANDA DEL MEDIOEVO" È ECCELLENZA MEDIEVALE



Un tuffo nel passato nella naturale location di Palazzo Bonaparte, a due passi dal Battistero ad Ascoli Piceno. La Locanda del Medioevo (via Bonaparte 28, Ascoli Piceno nei pressi del Battistero), ristorante targato Giocamondo, nasce dall'idea di ricreare l'atmosfera del 1300, periodo appena precedente l'inizio della Giostra della Quintana. Massima cura per tutti i dettagli, sia nei vestiti dei camerieri con i costumi realizzati da Katia Mancini, sia nelle stoviglie tutte in terracotta ma anche naturalmente nell'arredamento impreziosito dagli affreschi dell'artista Stefano Tamburrini, dove sono riportati i personaggi più importanti del tempo e gli stemmi delle famiglie storiche ascolane. Anche nel menù nulla si è voluto lasciare al caso con, assieme alle tipicità ascolane, piatti tipici dell'epoca con vasta scelta di antipasti, zuppe, primi fatti in casa e carni, con la variante anche della pizza per venire incontro alle esigenze di tutti. Siamo aperti sia a pranzo che a cena, dove inizieremo a servire sin dalle 18.


Recensione

Il locale si presenta come una taverna medievale al cento per cento. Atmosfera unica e rara allo stesso tempo favorita dalla presenza di candele, bicchieri e piatti in coccio, musica di sottofondo e dal personale in costume. Cibo ottimo, alcuni di essi sono frutto di studi filologici atti a riprodurre la pietanza più fedelmente possibile; qualità-prezzo eccellente, ottima la pizza, fritti leggeri e servizio rapido ed efficace. Ampia scelta di oggettistica medievale e di prodotti tipici come l'Ippocrasso, riprodotto secondo antiche ricette. 

Sguardo Sul Medioevo si vanta di premiare come Eccellenza Medievale la Locanda del Medioevo di Ascoli Piceno, punto di riferimento gastronomico del capoluogo marchigiano.

Sito Web: http://www.locandadelmedioevo.it/

AGRITURISMO "IL CRINALE" È ECCELLENZA MEDIEVALE


Un'Agritursimo immerso nel verde delle colline marchigiane, circondato da gusti e sapori unici. La buona cucina e la passione per il buon vino rendono l'Agriturismo il Crinale un posto unico da vivere. Un'ambiente curato e una piscina per potersi rilassare nel silenzio dell'entroterra marchigiana, a soli 10 minuti dal mare e a 20 minuti da borghi e posti unici nel loro genere. L'esclusiva Cantina dell'Agriturismo Il Crinale mette a disposizione i suoi migliori vini di produzione propria per degustare ed esaltare ogni gusto della cucina. Dalla nostra Passione nasce il nostro miglior vino.

Recensione

L'Agriturismo (Castignano, AP) è un posto ben tenuto, curato e soprattutto pulito in cui la professionalità e la cordialità costituiscono le caratteristiche principali. Posto a pochi chilometri da Ascoli Piceno e da Castignano, luogo della celebre manifestazione Templaria, è un'assoluta eccellenza enogastronomica: dal vino che produce alla cucina, passando per i prodotti sempre freschi e fatti in casa secondo antiche ricette in grado di far risaltare i sapori. Il personale è sempre attento alle esigenze dell'ospite, disponibile e sempre pronto ad accoglierti con un sorriso e tanta educazione. L'Agriturismo rappresenta un eccezionale punto di riferimento per visitare i luoghi medievali della zona, una eccellenza che Sguardo Sul Medioevo si vanta di premiare. 

Sito web: www.ilcrinale.it

Votazione

Location 5/5
Educazione e Cordialità 5/5
Pasti 5/5

venerdì 22 luglio 2016

IL BATTISTERO DI SAN GIOVANNI AD ASCOLI PICENO

Battistero di San Giovanni Ascoli Piceno.jpg

Il Battistero di San Giovanni si trova su piazza Arringo nei pressi del Duomo su una are sacra romana dove insisteva a sua volta un altro battistero risalente al V-VI secolo d.C. La struttura che possiamo ammirare oggi è del XII secolo. La base quadrata con blocchi di travertino romano e la lanterna che corona la cupola vogliono lanciare un messaggio simbolico importante: la pianta quadrata, che rappresenta la terra, indica il peccato originale, l'ottagono (tipica figura geometrica dei battisteri) ricorda il battesimo mentre la lanterna, spinta da una cupola circolare che si staglia verso il cielo,  rappresenta Dio.

Vi sono due porte di accesso (anche qui il messaggio simbolico è forte) una a ovest e una a sud: chi si voleva battezzare doveva entrare nella grande porta di ovest (che ricorda il tramonto e quindi il buio della notte), una volta finita la cerimonia si usciva nella porta di sud consentendo al battezzato di recarsi in Cattedrale per assistere alla funzione religiosa. I lavori di ristrutturazione intrapresi per il Giubileo del 2000 hanno portato alla luce due vasche battesimali di varia dimensione, questo perché nei primi secoli del Cristianesimo il battesimo era amministrato solamente agli adulti; col passare del tempo i battezzandi erano sempre più infanti che, contrariamente agli adulti, non si sdraiavano nella vasca ma vi restavano seduti. 

Il fonte battesimale a calice fu introdotto solamente verso la fine del 1300 quando la chiesa sostituì il rito per immersione con quello ad aspersione

Immagine Tratta da Wikipedia, Autore: InfinitiSpazi (CC BY SA 3.0)

giovedì 21 luglio 2016

RUA DELLE STELLE ASCOLI PICENO


Rua delle stelle è la strada più romantica di Ascoli Piceno; Inizia da Borgo Solestà e raggiunge, dopo aver passato il quartiere di Porta Romana, l'ex chiesa di Santa Maria delle stella. In dialetto marchigiano la via è chiamata "Rrete li mierghie", "dietro ai merli" a ricordare le tipiche merlature delle mura medievali che cingevano la città.

Sui merli si stendevano ad asciugare tutti i prodotti dell'artigianato locale, dalle pelle alle sete passando per lane di vario genere. Oggi il muro è un belvedere con vista fiume che fa da cornice ad un bosco davvero incantevole. L'altro lato della strada ha ancora la vecchia impronta medievale fatta di botteghe, torri e costruzioni che ricordano gli antichi fasti del capoluogo marchigiano.

Immagine tratta da Wikipedia, Autore InfinitiSpazi

mercoledì 20 luglio 2016

PORTA SOLESTA' DI ASCOLI PICENO

Porta Solestà di Ascoli Piceno 01.jpg

Porta Solestà è una delle principali porte di accesso della città di Ascoli Piceno. Denominata Cappuccina nel XVI secolo in quanto il commissario Angelini concesse nel 1544 la possibili ad alcuni frati cappuccini di costruire una chiesa vicino alla porta, fu costruita nell'anno 1230 proprio all'inizio di un ramo secondario della via Salaria

Il nome deriva da Solestaio o Solis Statio, dato che si ipotizza la presenza di un tempio dedicato al dio Sole. L'iscrizione latina sul concio di pietra ne attesta l'edificazione «Nell'anno 1230 Fildesmilio, che presiedeva la città che d'ogni parte il fiume circonda, ordinò si edificasse questa porta. Dio, che è al di sopra degli astri, la renda gloriosa». Più in alto si ricorda la confederazione chiusa con la città di Fermo «Inclitae societati asculanorum arma haec sempiterna / et firmanorum arma haec sempiterna dicata sunt MCCCCL»

Immagine tratta da Wikipedia, Autore: Infinitipazi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...