Pagine

giovedì 27 novembre 2014

IL GIURAMENTO DI EDOARDO II A RE DI INGHILTERRA

Ritratto di Edoardo II d'Inghilterra della Cassell's History of England, pubblicata circa nel 1902Mentre in Francia con Filippo IV la monarchia stava prendendo una piega fortemente assolutista, in Inghilterra sia i sovrani che il Parlamento crearono rapporti che miravano a vincolare il re ad impegni atti a delimitare il proprio potere. Il re non poteva nominare neanche il suo guardiano, che doveva essere di nomina di un consiglio composto di Baroni. Le ordinanze del 1311 continuarono in questo senso...

"Sire, vuoi tu concedere e mantenere e confermare col tuo giuramento al popolo d'Inghilterra le leggi e le consuetudini concesse loro dai precedenti re giusti e pii, tuoi antenati, e specialmente le leggi, consuetudini e libertà concesse al clero ed al popolo dal glorioso re, il santo Edoardo tuo predecessore?"

"Lo concedo e lo prometto."

"Sire, vuoi tu in tutti i tuoi giudizi, per quanto dipende da te, conservare a Dio ed alla santa Chiesa, ed al popolo ed al clero, completa pace e concordia dinanzi a Dio?"

"Le conserverò."

"Sire, vuoi tu, per quando dipende da te, fare in modo che giustizia sia resa equamente, imparzialmente e saggiamente, in pietà ed in verità?"

"Lo farò."

"Sire, concedi tu che siano mantenute ed osservate le giuste leggi e consuetudini che la comunità del tuo regno determinerà, e vuoi tu, per quanto dipende da te, difenderle e rafforzarle in onore di Dio?"

"Lo concedo e lo prometto."

Fonte: The Statues of the Realm, vol. I, London 1810, pp. 157-158

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...