Pagine

giovedì 20 novembre 2014

IL PREZZEMOLO: TRA L'ESOTERICO E LA MEDICINA NATURALE

Il prezzemolo, pur essendo molto tossico, era molto utilizzato tanto che si usava soprattutto in ambito ginecologico. Spesso si usava per abortire dato che creava spasmi molto violenti o per favorire, se preso in quantità minime, il ciclo mestruale. Ildegarda ce lo consiglia unitamente ad aceto, vino e miele bolliti insieme per accelerare il potere della "medicina" e quindi la guarigione. Durante la notte di San Giovanni, il prezzemolo si usava come mezzo di collegamento con i defunti: veniva bruciato nel camino e se ne usciva un bel fumo di colore bianco, l'anima era appena giunta in paradiso, se il fumo era di colore grigio, l'anima era in purgatorio, se nero all'inferno. Il prezzemolo, se unito al già citato giusquiamio ed alla mandragora, poteva portare al "volo magico" ossia ad un forte stato allucinogeno. Essendo, come abbiamo visto, tossico si può usare sotto controllo medico sia per le sue importanti proprietà depurative e diuretiche ma anche per curare gotta e ritenzioni.

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...