Pagine

venerdì 1 marzo 2013

MEDIOEVO UNIVERSALIS...IL NUOVO BOARD GAME!

ABBIAMO AVUTO IL PIACERE DI INTERVISTARE NICOLA, GRANDE APPASSIONATO DI MEDIOEVO CHE ANNI FA DECISE DI PROGETTARE UN BOARD GAME AMBIENTATO INTERAMENTE NEL MEDIOEVO...E' UNA SFIDA AFFASCINANTE CHE HA BISOGNO DELL'AIUTO DI TUTTI!

D: CIAO NICOLA, GRAZIE PER AVER CONCESSO A “SGUARDO SUL MEDIOEVO” L’INTERVISTA. PARTIAMO DALLA DOMANDA PIU’ OVVIA…COS’E’ MEDIOEVO UNIVERSALIS?

Medioevo Universalis è un boardgame, genere gestionale storico ambientato nella seconda metà del XIII sec.
I giocatori controllano e amministrano uno dei grandi Regni del periodo cercando di sviluppare una fitta rete commerciale, migliorando l’evoluzione tecnologica e tessendo patti diplomatici con gli altri giocatori. È possibile costruire una vasta gamma di edifici, mezzi di trasporto e di assedio. Moltissimi gli imprevisti, tra cui eventi casuali, calamità e popolazioni barbare ostacolano le conquiste militari e la creazione di un Impero.



Quando ero piccolo non esisteva un gioco dove si potesse giocare in più di 6 persone, io e i mie amici eravamo sempre tanti, a volte anche 12-13 ragazzini… inoltre nessun gioco ci soddisfava pienamente, c’era sempre un ma, mancava sempre qualcosa.
Il motivo che mi ha spinto a creare e sviluppare Medioevo Universalis è stato il desiderio di poter giocare insieme a tutti i miei amici con un gioco fatto su misura, proprio come piaceva a noi.

D: SICURAMENTE QUESTO ALVORO TI HA PORTATO VIA TEMPO E…DICIAMOLO PURE…QUALCHE SOLDINO, E’ COSI’?

Ho investito un po’ di soldi, ma il tempo è stato l’investimento maggiore che ho fatto su questo gioco, con picchi di 30-40 ore settimanali nei periodi più intensi di ricerca e revisione (dovendo anche lavorare, praticamente non dormivo).
Tralasciando tutto il primo decennio che considererei più un hobby o un passatempo, direi che il primo periodo di “lavoro” è partito nel gennaio 1999… 1 anno intero da quando mi sono detto “adesso ve lo faccio vedere io il gioco” a quando l’ho finito in versione non storica; da allora moltissime modifiche, ma sostanzialmente è rimasto così fino a quando ho deciso di mostrarlo al pubblico partecipando a MODCON 2007… lì ho capito, grazie a tutte le persone che mi hanno consigliato, di essere solo all’inizio dell’opera… da allora ho lavorato per storicizzarlo, renderlo presentabile e il più vicino possibile all’idea che ho in testa… vi avviso subito che ho ancora molte idee in testa J

D: LE ATTENDIAMO PRESTO ALLORA! SE DOVESSI CREARE UNA LINETIME DEL TUO LAVORO, QUALI SONO I PASSI CHE TI HANNO PORTATO AL PUNTO IN CUI SEI ORA?

Per quanto riguarda il playtest lo dividerei in 3 periodi:

- playtest durante il decennio precedente al 1999 dove ci siamo sbizzarriti nel buttare carne al fuoco, qualsiasi idea, ma soprattutto qualsiasi componente di altri boardgame avevamo a disposizione, trovavamo il modo di inserirlo in questo immenso minestrone; abbiamo provato veramente di tutto, l’unica regola che seguivamo era: doveva piacere a noi.

- playtest dal 2000 al 2004, sicuramente il periodo più bello, mai divertito così tanto in vita mia… abbiamo giocato tutti i fine settimana (sabato e domenica pomeriggio) per quasi 5 anni quasi esclusivamente a Medioevo Universalis (con una media di 8-9 giocatori e una durata media di 10 ore a partita); durante questo periodo il playtest è stato un po’ più serio, sia perché eravamo più grandi, sia perché inserivamo regole meno fantasiose e più mirate alla tipologia del gestionale.
Gli stravolgimenti maggiori riguardavano soprattutto la diplomazia e le alleanze, materia mai affrontata nel periodo precedente e di cui eravamo abbastanza digiuni; anche in questo caso il playtest è stato a 360°, ma è servito per sapere soprattutto cosa non poteva funzionare… se 2 regole funzionavano, ma potevamo utilizzarne solo una, un giorno giocavamo con una regola e il giorno successivo con l’altra.
Ad inizio partita quindi si decidevano le varie opzioni di gioco: tipo di alleanze, tipo di turni, crociate si/no, ecc.

- playtest dal 2008 ad oggi, sicuramente il più faticoso e impegnativo perché portato avanti per buona parte da solo… avendo deciso di storicizzare il gioco e ambientarlo nel Medioevo, ho dovuto riadattare ogni singolo componente (mappa, commercio, diplomazia, tecnologie, calamità, eventi casuali, combattimento, edifici, ecc); per non parlare delle regole, alcune inutilizzabili in un contesto storico, molte confermate solo dopo una lunga ricerca ed una conferma nei libri o sul web.
Per limitare la durata delle partite e renderle giocabili per tutti ho inserito i PUNTI ONORE, che consentono di interrompere la partita in qualsiasi momento con un vincitore certo; ho testato il funzionamento con pochi giocatori (minimo 3) e anche la possibilità di giocare con regole a vari livelli di difficoltà.

Durante tutto questo lunghissimo periodo le modifiche più sostanziali sono state: rifacimento della mappa con confini storici, aggiunta dell’araldica per ogni singolo regno, storicizzazione del commercio, rifacimento di tutte le carte di gioco, riorganizzazione delle tecnologie e di tutte le combo tra le varie carte di gioco, inserimento delle miniature, creazione di monete in metallo, revisione totale della sequenza del turno di gioco, semplificazione del sistema diplomatico, nuova attivazione armate barbare, nuovo sistema di combattimento semplice ed efficace.



Il playtest più difficile è stato quello sul nuovo sistema di carte che ho terminato nel 2011 dopo 2 anni di piccole modifiche e bilanciamenti; sono passato dal sistema del 1999 (che prevedeva 21 carte calamità, 17 carte impero e 24 carte tecnologie) a quello attuale (15 carte calamità, 19 carte impero e 36 carte tecnologie) con quasi 200 combo… lì ho veramente fuso il cervello.

D: QUALI SONO I TUOI OBBIETTIVI?

Uno degli obiettivi che mi ero prefissato e a cui ambisco tutt’oggi è di riuscire a pubblicarlo, sarei molto orgoglioso se fosse una casa editrice italiana a farlo.
Il grosso sforzo che mi ha impegnato circa 1 anno è stato quello di dividerlo in 2 scatole; sapevo che era fattibile, ma non immaginavo ci fossero così tante variabili da considerare. Fino al 2009 era un’unica scatola con 10 giocatori ed una mappa di 1436x1090 mm., attualmente la scatola BASE (il prodotto, diciamo così, che potrebbe diventare commerciale) contiene 5 giocatori e una mappa di 900x850 mm.

D: QUALI SONO LE DIFFICOLTA’ DI CONVINCERE UNA CASA EDITRICE A DARTI FIDUCIA E A SOSTENERE IL TUO PROGETTO?

Direi molteplici, purtroppo, si potrebbe parlare per ore e aprire una discussione infinita solo per questo, ma sintetizzando ai minimi termini:
- prima di tutto il periodo economico che non invoglia certo ad investire in un boardgame di queste dimensioni
- il mercato che “impone” di vendere la quantità e non la qualità
- lo standard “europeo” (cubetti di legno e listelli di cartone) che prevale su quello “americano” (miniature e componentistica più ricca e curata)
- il cliente medio che acquista giochi per 2-4 giocatori, durata massima 2 ore, costo medio 40 euro, ingombro minimo
- il mio boardgame ha molta componentistica variegata che “spaventa” la casa editrice, 3-5 giocatori (e qui più o meno ci siamo), dura almeno 4 ore, costo circa 80 euro, ingombro elevato.

D: SONO PREVISTE ANCHE ESTENSIONI?

Ovviamente la componentistica in questa versione prototipo deluxe è molto ricca, una eventuale versione commerciale subirebbe dei “tagli” che dipenderebbero molto dalla casa editrice. I ragionamenti che si possono fare per ridurne ulteriormente dimensioni e costi sono molteplici: ridurre la scala delle miniature e di conseguenza della mappa, miniature tinta unita e non colorate a mano, niente di plastificato (carte, mappa, scatola), nessun materiale nobile per supporti (legno), scatoline (laminato), monete e spade (metallo). Non penso che accetterei di trasformarlo in un 2D (tipo wargame) o con una componentistica semplificata all’esasperazione (tipo gioco alla tedesca). Ovviamente non ho intenzione di creare una versione economica per rendere l’idea fisicamente, a ciascuno un po’ di immaginazione J

D: HAI TROVATO PERSONE INTERESSATE?

Ci sono moltissime persone interessate all’acquisto del gioco, ricevo mail anche dall’estero, telefonate, decine e decine di persone ad ogni fiera a cui ho partecipato acquisterebbero la scatola BASE, più della metà anche il gioco completo… addirittura a LUDICA 2010 una compagnia di amici era disposta a pagarmi una copia artigianale simile alla mia anche il doppio!
Ho pensato seriamente anche all’autoproduzione, ma purtroppo non faccio questo di mestiere e non penso di avere il tempo per gestire da solo una cosa del genere. Qui non stiamo parlando di autoprodurre un gioco con 1 mazzo di carte o 1 scatola con dentro 1 mappa, 20 pedine e 4 dadi; la componentistica, come accennavo prima, è molto variegata… se avessi i contatti giusti dei fornitori (in Italia o all’estero) potrei sicuramente cimentarmi nell’impresa e sfruttare il crowd funding per produrre magari 500 scatole alla volta… potrei pensare di produrre la seconda ristampa in lingua inglese per ampliare il mercato.
Tieni presente che:
- prima di tutto non avrei grosse spese di gestione, intermediari, rivenditori, trasporti, pubblicità, ecc.
- conterei molto sul passaparola, soprattutto su internet, nei vari forum o social network e durante le principali fiere.
- potrei produrlo come piace a me, con una qualità medio alta che si avvicina molto al prototipo deluxe che ho creato, mantenendo il prezzo contenuto.

D: SICURAMENTE NON SI IMPROVVISA UN LAVORO SIMILE, COME HAI INIZIATO QUESTA TUA AVVENTURA?

Per creare il gioco mi sono ampiamente documentato sul periodo storico trattato e le meccaniche cercano di essere molto aderenti al tema, faccio qualche esempio…
- Medioevo Universalis è ambientato in un periodo di intenso sviluppo culturale ed economico, cosa che ho implementato enormemente nello sviluppo tecnologico; 36 tecnologie in tutto che rispecchiano la società di quel tempo, al giocatore il compito di scegliere come meglio evolversi e dare bonus ai vari componenti del gioco.



- nella diplomazia ho inserito il concetto di CASUS BELLI visto che si dava moltissima importanza alla “guerra giusta”; il Papa può scomunicare ed esiste la possibilità di creare l’antipapa.
- la ricerca storica più lunga ha riguardato la mappa, ovviamente sono dovuto scendere a compromessi a causa della scala del gioco e delle dimensioni delle pedine che non mi consentivano di rappresentare tutti i piccoli Regni di quel periodo; in Sardegna ho messo solo il Giudicato di Arborea tralasciando i possedimenti di Pisa e Genova; stessa cosa in Crimea tutta genovese dando risalto alle sue colonie commerciali e alla famosa città di Caffa; però ho anche spostato nell’entroterra il Regno di Navarra perché allora la Castiglia confinava sul mare con la Guascogna ed infatti proprio da lì Pietro il Grande era scappato dopo che aveva saputo che Carlo D’Angiò gli aveva preparato una trappola durante un torneo.
- la decisione di inserire l’araldica sulla mappa mi ha impegnato in una ricerca di quasi 8 mesi nell’arco di 2 anni.
- la storicizzazione del commercio è di buon livello, ma raggiunta con fatica perché è difficile ottenere informazioni valide e certe su internet riguardo argomenti così particolari… e non perché non esistono persone che conoscono l’argomento, ma perché nessuno ha voglia di spendere un po’ di tempo per rispondere; per risolvere il problema, più di una volta sono stato costretto ad usare uno stratagemma: chiedere informazioni scrivendo delle mezze verità o delle grosse castronerie… improvvisamente le persone rispondono e sfoggiano il loro sapere per dimostrarti che hai sbagliato… funziona il 90% delle volte J
Di correzioni ne ho fatte molte, sicuramente ci saranno ancora errori da scovare, ci vuole tempo e spero sempre nell’aiuto di chi ne sa più di me in materia e che abbia voglia di aiutarmi.
Inoltre sono in cantiere numerose idee da implementare, ovviamente mantenendo la semplicità delle regole (ma che consentano comunque di articolare strategie complesse), come ad esempio la lega Anseatica o i ricchi banchieri toscani (Strozzi, Acciaiuoli, Peruzzi, Bardi), i corsari, gestione dell’avanzamento temporale, storicizzazione degli eventi casuali, leader storici, ecc… potrebbero diventare delle mini espansioni per gli appassionati.

D: PROVIAMO A DARE UN “NOME TECNICO” AL GIOCO?

Dovendo incasellarlo, lo descriverei più come un “American game” piuttosto che un “German game”; io sono cresciuto con questo genere di giochi e ho sempre dato molto peso all’aspetto estetico e non solo alle meccaniche; mi è sempre piaciuto modificare e personalizzare i giochi, creare Medioevo Universalis è stato doppiamente bello.

D: QUALE E’ L’OBIETTIVO DEL GIOCO?

Non è un gioco ad eliminazione, me l’hanno chiesto in molti, probabilmente abituati a boardgame a prima vista molto simili dove l’obiettivo principale è distruggere l’avversario; qui l’obiettivo è guadagnare PUNTI ONORE… durante la partita, a seconda di quello che fai, puoi guadagnare o perdere questi PUNTI ONORE, per esempio: conquistare un Regno minore, saccheggiare una città, distruggere una nave da guerra, uccidere un generale, accettare una missione del Papa, vincere/perdere una Crociata, tradire un alleato, revocare un patto diplomatico, ecc… inoltre il nemico di oggi potrebbe diventare l’alleato di domani per guadagnare ulteriori PUNTI ONORE… non si sa mai!

D: SCENDIAMO PIU’ NEL CUORE DI MEDIOEVO UNIVERSALIS, PROVIAMO A DESCRIVERE COME SI SVOLGE IL GIOCO?

Per descrivere “brevemente” come si svolge  un combattimento tipo, faccio un esempio articolato di un attacco ad una città costiera ben fortificata: l’attaccante non se la sente di sferrare un assalto alle mura perché sarebbe un massacro e quindi dichiara un assedio avendo a disposizione 2 trabucchi.
Per sicurezza porta le sue navi da guerra fuori dal porto nemico e dichiara un blocco navale in modo da impedire l’arrivo di rinforzi via mare; inoltre sa che gli manca solo 1 carta tecnologia per passare al livello tecnologico superiore e quindi l’acquista per ottenere il potenziamento delle sue navi e rendere ancora più sicuro il blocco navale… se necessario acquista anche altre carte tecnologia che potrebbero dare dei bonus alle sue carte o alle sue armate.
Il difensore ed i suoi alleati però, se giocassero prima di lui, potrebbero organizzare qualche colpo gobbo e allora l’attaccante decide, all’inizio del turno successivo, di investire molti dei suoi fiorini per accaparrarsi la spada per giocare per primo… l’asta è un salasso, quasi 2000 fiorini per vincerla, ma è in gioco una possibile svolta nella partita.
Durante la fase diplomatica l’attaccante consegna un DIPLOMATICO ad entrambi gli alleati del difensore in modo da tenerli fuori dal combattimento per 3 turni (bonus da FILOSOFIA) e ridurre gli effetti di una controffensiva.
Avendo 2 trabucchi, l’assedio dura solo 1 turno di gioco e le mura cadono inesorabilmente… potrebbe esserci un attacco di carte impero per indebolire ulteriormente il difensore, ad esempio SICARIO o LADRO per eliminare o rubare carte difensive (BALESTRIERE, GENIO, EROINA, MONACO), oppure il CARDINALE per togliere il controllo della cattedrale ed annullare l’effetto in difesa di MONACO o EROINA, ecc.
Tutto quello che poteva fare, l’attaccante lo ha fatto; estrae le sue carte attacco (EROINA e CONDOTTIERO) in modo da avere ulteriori bonus sul lancio dei dadi e a questo punto si passa alla battaglia campale.
L’attaccante non è preoccupato di perdere qualche armata di troppo, tanto possiede un CERUSICO che gli consentirà di salvare 1D8 di perdite (bonus da OSPEDALE).
Come vedi il combattimento vero e proprio è affidato ai dadi, ma esistono dei modificatori per usare dadi più o meno potenti e dei bonus/malus (dovuti a carte, mezzi di assedio e fortificazioni) da applicare al risultato.
Inoltre il lancio dei dadi è solo una piccola parte di tutto quello che ho appena descritto, come vedi l’attaccante in questo caso si è dato da fare a 360° in campo tecnologico, diplomatico, indebolimento dell’avversario, assedio, blocco navale, turno di gioco, bonus carte, recupero perdite,  ecc.

D: OGNI BOARD GAME HA UNA PARTE GESTIONALE, LA TUA QUAL E’?

La parte gestionale consiste in vari aspetti:
- riscuotere le tasse che possono essere incrementate dal GABELLIERE (bonus dalle CATTEDRALI), MERCANTE (bonus da MATEMATICA, CONIO, BANCHE, GILDE), e MULINO (bonus dalle PIANURE).
- diplomazia con gli altri giocatori; sono previste diverse azioni diplomatiche, dal semplice patto commerciale alla dichiarazione di guerra, passando per i CASUS BELLI ed eventuali scomuniche da parte del Papa.
- acquisto di tecnologie, eserciti, edifici e mezzi di trasporto.
- commercio, 8 tipi di merci che possono essere acquistate o vendute nelle varie città della mappa grazie ai propri mezzi di trasporto (bonus da GILDE, MERCATO e FIERE).

D: COSA HAI INVENTATO PER MOVIMENTARE IL GIOCO?

Ho implementato enormemente gli imprevisti del gioco, soprattutto perché non volevo partite che a lungo andare diventassero “monotone” o “ripetitive” o che ci fosse un vincitore già definito prima della fine e gli ultimi turni di gioco diventassero “solo prassi”.
Varietà e imprevedibilità sono date da:
- armate barbare che, seguendo delle regole automatiche, si espandono, reagiscono agli attacchi dei giocatori, fanno ribellare i territori poco difesi, diventano pirati… una volta, addirittura, hanno vinto loro, una serie di coincidenze e di sfortune hanno fatto si che eliminassero tutti i giocatori… praticamente ha vinto il gioco, a qualcuno quest’aspetto non piace, ma secondo me è molto particolare e poi, calcolando che ci è successo solo 1 volta sulle centinaia di partite giocate, direi che comunque è un’eventualità molto rara.
- carte eventi, simili a imprevisti e probabilità di Monopoli, sono una serie di eventi casuali che colpiscono le zone di mare e di terra in cui è suddivisa la mappa, ad esempio: un mercante vi propone uno scambio di merci, il Papa vi propone una missione, la principessa che vi chiede di essere scortata in una città lontana, una tempesta in mare che affonda le navi, scegliete di aiutare o meno personaggi famosi come William Wallace, Dante Alighieri, Carlo d’Angiò, Luigi IX, Marco Polo, ecc.
- carte calamità, eventi molto catastrofici, ma molto rari che scombussolano particolarmente la partita; l’acquisto di tecnologie può ridurre e a volte persino annullarne gli effetti.

D: IN QUANTI SI PUO’ GIOCARE? E’ UN GIOCO MOLTO LUNGO?

Con la scatola base si può giocare da 3 a 5 giocatori, con la scatola espansione si arriva fino a 10 giocatori.
Lo scopo del gioco è di guadagnare PUNTI ONORE, sicché si può giocare a tempo oppure con un numero definito di turni oppure con un tetto di punti da raggiungere… il gioco comunque diventa “interessante” quando si possiedono un certo numero di tecnologie che consentono strategie più complesse, quindi direi che una bella partita con 5 giocatori esperti può durare qualcosa come 4-5 ore.

D: PROVIAMO A FARE UNA SINTESI DEL REGOLAMENTO?

Il regolamento è il mio tallone di Achille, scrivere in modo sintetico e univoco le regole probabilmente non è il mio forte e quindi penso che dovrò farmi aiutare da un esperto per la stesura finale… comunque è abbastanza semplice, nel gioco si può fare quasi tutto, ma sempre in modo semplice; tutta la componentistica del gioco è progettata per facilitarne l’apprendimento (testo descrittivo nelle carte, rimandi colorati ovunque, ecc), vedi ad esempio questo pannello che ogni giocatore ha di fronte a se:


 Le classiche 100 domande che un giocatore farebbe nei primi turni di gioco o che difficilmente riuscirebbe a memorizzare sono riassunte qui, lo stesso turno di gioco è descritto nella seconda colonna, tutto questo ha quintuplicato la velocità di apprendimento e la giocabilità delle prime partite. La versione non storica del 1999, secondo me, aveva molte più regoline e regolette della versione odierna, eppure io giocavo tranquillamente con amici di 13 e 14 anni… sfruttare tutte le combo per articolare strategie complesse come il combattimento descritto prima non è da tutti, nemmeno con qualche anno in più, ma è questo il punto forte del gioco, la varietà, gli imprevisti, ad ogni partita ti puoi sbizzarrire in una strategia completamente diversa.

D: A CHI VUOI DEDICARE QUESTO AFFASCINANTE LAVORO?

Colgo l’occasione per ringraziare tutte le persone che mi hanno aiutato fin’ora a concretizzare questo prototipo e l’alto livello qualitativo raggiunto, in particolare i miei amici storici (Zamein, Mozzy e ultimo arrivato Deply), Omar (che mi ha ridisegnato tutte le carte impero e tecnologia, vere opere d’arte), Silverwolf (senza il quale il gioco non avrebbe un livello di storicità così profondo), The Housekeeper (per l’araldica), Khoril (per il sistema di attivazione dei barbari) e via via tutti gli altri.
Ho bisogno di aiuto, ho tantissime idee in testa per rendere ancora più bello MedioEvo Universalis, ma non ho il tempo materiale per portare avanti tutto da solo… venite a trovarmi sul sito ufficiale, aiutatemi a correggere eventuali errori che ho commesso riguardo la storia, postate le vostre idee di cosa vi piacerebbe avere in un gioco come questo perché finchè il gioco non verrà prodotto è ancora modificabile e migliorabile.
GRAZIE.


Esempio di sviluppo di una carta:



Le monete



Assieme



I romei (bizantini)



Altri mazzi di carte: EVENTI, TESORO e OBIETTIVI



Gli Almohadi



I castigliani invadono il Regno di Aragona



I mamelucchi



Giudica l'articolo!

13 commenti:

Anonimo ha detto...

hai provato con kickstarter?

Emiliano AMici ha detto...

Gentile Signore, sicuramente l'autore del gioco leggerà il suo commento e ne trarrà spunto. Per esperienza diretta il Crowfounding non è così facile da attuare ma potrebbe essere una soluzione senza dubbio!

Veldriss ha detto...

Kickstarter è fattibile per chi è residente in america, ha un conto corrente in una banca americana e qualche altro dettaglio di cui adesso non ricordo... vero anche che sempre più spesso gli europei si appoggiano a persone residenti in america per poter sfruttare kickstarter, i miei problemi comunque rimangono essenzialmente 2: non sono ancora riuscito a farmi fare un preventivo serio e reale di cosa verrebbe a costare la produzione di questo prototipo, sia in piccole quantità (fino a 1000 scatole) che in grosse quantità (fino a 5000 scatole), in generale più si aumenta la quantità e minore è il costo di produzione per singola scatola; il secondo problema è che non ho una casa editrice che mi produrrebbe il gioco, una volta raccolti i fondi sarei fermo.
Tanti mi dicono "ma che ci vuole a produrlo", di solito rispondo: io sono "l'ingegnere", non sono il "commerciale" e nemmeno il "magazziniere" o "l'operaio"... io ho avuto un'idea, l'ho sviluppata, testata e creato il prototipo, non penso di essere in grado di trovare i fornitori adeguati, approvvigionarsi del materiale necessario, assemblare il tutto ed organizzare una rete di vendita tale da essere sicuro di riuscire a vendere 1000 o 5000 scatole.
Ad ognuno il suo mestiere, sarei felice se di questi aspetti se ne occupasse un professionista come una casa editrice, sarebbe un onore se fosse italiana.

Veldriss ha detto...

Nuova tabella del commercio "semplificata":
http://www.medioevouniversalis.org/images/TABELLE/MedioEvo_Universalis_commercio_2014a.jpg

More info qui: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=33&t=86&start=50#p6939

---

Nuovo ramo tecnologie:
http://www.medioevouniversalis.org/images/CARTE/MedioEvo_Universalis_RAMO_MILITARE_TECNOLOGIE_2014.jpg

Nuova tabella tecnologie:
http://www.medioevouniversalis.org/images/COMMERCIALE/MedioEvo_Universalis_TECNOLOGIE_2014.jpg

More info qui: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=6&t=1280&start=70#p13225

Veldriss ha detto...

Procedono, o meglio, riprendono i lavori per la mappa 3D che mi piacerebbe portare a PLAY 2014... qui un elenco provvisorio di tutte le cose che mi mancano ancora da fare per finirla:

- Fare ulteriori test di colore sul pezzetto di mappa 3D che fa da cavia

- Fare prove del mare, colore di fondo e resine (monocomponente e bicomponente autolivellante) con immersa un'ancora

- Preparare lo sfondo del mare, o un file grafico da stampare poi e incollare sul fondo della mappa, oppure pensare di colorare fisicamente il fondo (bomboletta spray, meglio pennello e dargli un pò di effetto); nel caso di file grafico ricordarsi che ho spostato la costa nord africana verso sud.

- carteggiare tutti i bordi dei 3 livelli della mappa (mi hanno anche detto, invece di usare la cementite, che potrei dare una carteggiata dopo la prima mano di sfondo, dando poi la seconda mano si ottiene un ottimo risultato)

- carteggiare/smussare leggermente i fiumi?

- acquistare tutta la componentistica necessaria (ancore, alberi, palme, colori)

- far finire i bassorilievi dell'angelo e del logo

- colorare con spray le 4 zone della mappa (ricordarsi di invertire la zona verde con la zona beige)

- colorare i bordi interni dei fiumi?

- portare i 3 livelli da un falegname che possa gestire una superficie del genere

- far aggiungere un pannello di fondo

- far aggiungere un bordo adeguato

- assemblare i 3 livelli e fissarli al pannello di fondo (nel caso di file grafico del fondo del mare, stamparlo e assemblarlo insieme al resto)

- posizionare le ancore

- posizionare i confini marittimi (se non fanno parte del file grafico)

- posizionare una possibile rosa dei venti?

- colare la resina scelta per creare l'effetto mare, spessore circa 5 mm.

- sezionare dal falegname le varie parti della mappa come da progetto

- riportare il tutto a casa

- colorare i regni con i 48 colori da acquistare (non voglio creare tonalità di colori mischiando 2 colori perchè un domani avrei grossi problemi di manutenzione, preferisco acquistare una confezione da 48 piuttosto che una da 24 o 36)

- definire i confini tra territori e Regni, probabilmente con un pennarello indelebile

- posizionare gli alberi e le palme

- posizionare i bassorilievi dell'angelo e del logo

- posizionare le aree per i mazzi di carte

- finito???

Non è necessario procedere con l'ordine sopra indicato, per ora sto provando una strada per il fondo delle zone di mare, riassumo i passaggi principali:

Situazione di partenza 2D:
[img]http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_SFONFO_03a.jpg[/img]

Prova di sovrapposizione di una grafica di fondo con trasparenza al 30%:
[img]http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_SFONFO_03c.jpg[/img]

Rimozione di tutta la grafica superflua (testi, confini, immagini):
[img]http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_SFONFO_06.jpg[/img]

Simulazione 3D, sovrapposizione dei 3 livelli di terreno alla grafica che farà da fondo alle zone di mare:
[img]http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_SFONFO_07d.jpg[/img]

More info qui: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=6&p=13247#p13223

Veldriss ha detto...

Per chi fosse interessato, parteciperò a IDEAG 2014 https://sites.google.com/site/ideag2014/presentazione con il mio prototipo MedioEvo Universalis in versione BASE per 3-5 giocatori (http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=17&t=2168).
Playtester e Case Editrici desiderose di provarlo, questa è l'occasione giusta, vi aspetto! :)

Per gli amanti del Medioevo, ho creato il calendario 2014 di MedioEvo Universalis, download gratuito e anteprima completa qui: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=32&t=8563&p=13352#p13352

Un'anteprima del mese di aprile:
http://www.medioevouniversalis.org/images/CALENDARIO/MedioEvo_Univesrsalis_CALENDARIO_2014_05.jpg

Veldriss ha detto...

Continuano i lavori e gli aggiornamenti sul prototipo:

- Un nuovo elenco della componentistica ridotto all'osso (forse si può togliere ancora qualcosina?) per la versione commerciale 3-5 giocatori: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=17&t=2168#p4453

1 MAPPA DI GIOCO
63 MEZZI DI TRASPORTO
15 MEZZI DI ASSEDIO
12 CATTEDRALI/MOSCHEE
22 EDIFICI CIVILI
80 EDIFICI MILITARI
175 ARMATE GIOCATORI
45 ARMATE BARBARE
22 DADI
96 MERCI
300 MONETE
150 TOKENS
6 MAZZI DI CARTE (IMPERO, TECNOLOGIA, EVENTI, CALAMITÀ, TESORO, OBIETTIVO)
5 TABELLE GIOCATORE
5 PANNELLI GIOCATORE
5 SCHEDE GIOCATORE

- Album fotografico dello sviluppo del prototipo per chi è nato stanco e ha poca voglia di leggere: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=6&t=8595#p13493

- Inizio di studio per la creazione di un app digitale per facilitare i giocatori e alleggerire la componentistica (costi di produzione): http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=6&t=8782#p13716

- Continuano i lavori sulla mappa 3D, forse ce la faccio per PLAY 2014: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=6&t=2063&start=60#p13736

http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_LEGNO_02.JPG

Correzioni: PRIMA e DOPO
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_LEGNO_05a.JPG

http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_LEGNO_06a.JPG

http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_LEGNO_07a.JPG

- Ordinato altro materiale per la mappa 3D, qui una delle ancore per i porti:
https://img1.etsystatic.com/029/0/5591369/il_570xN.541415193_pg3d.jpg

Veldriss ha detto...

Procedono i lavori sulla mappa 3D...

Prove di colore su di un prototipo:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_PROVE_COLORE_10.jpg

Stuccatura delle imperfezioni:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_LEGNO_14.JPG

http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_LEGNO_15.JPG

Aggiunta di pezzi mancanti:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_LEGNO_11.JPG

http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_LEGNO_12.JPG

More info: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=6&t=2063&start=60#p13745

Veldriss ha detto...

Ho finito qualche giorno fa di carteggiare i perimetri di pianure, colline, montagne e fiumi... 53,45 metri di perimetro carteggiati su 4 lati fanno all'incirca 214 metri...

Bordo:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_CARTEGGIO_04.jpg

Pendio:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_CARTEGGIO_05.jpg

Sopra:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_CARTEGGIO_06.jpg

Sotto:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_CARTEGGIO_08.jpg

Portato in stampa il fondo del mare, ma prima un'ultima modifica:

Sfondo prima 2x2:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_SFONFO_07e.jpg

Sfondo adesso 3x3:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_SFONFO_08e.jpg

Simulazione mappa con sfondo prima 2x2:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_SFONFO_07f.jpg

Simulazione mappa con sfondo adesso 3x3:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_SFONFO_08f.jpg

Definire i nuovi confini dei mari, si comincia con gli stuzzicadenti...
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_CONFINI_MARE_05.jpg

... e poi con la matita:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_CONFINI_MARE_06.jpg

Ancore della zona rossa:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_ANCORE_RAME.jpg

E un MiTTico GRAZIE ad alon per essersi offerto volontario nell'aiutarmi con la rosa dei venti, eccola nelle sue mani appena "sfornata" dalla stampante 3D:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_Mappa3d_rosa_dei_venti_02.jpg

http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_Mappa3d_rosa_dei_venti_04.jpg

More info da qui in poi: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=6&t=2063&start=80#p13829

Veldriss ha detto...

Prove dipinte a mano dei 3 sfondi dove verranno posizionati i mazzi di carte...

Originale della mappa 2D:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_SFONDO_CARTE_03.jpg

Prova di colore per mappa 3D:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_SFONDO_CARTE_05.jpg

More info: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=6&t=2063&p=14086#p14070

---

Definito i confini delle nuove zone di mare, la posizione dei testi, delle ancore e della rosa dei venti:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_CONFINI_MARE_10.jpg

More info: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=6&t=2063&p=14086#p14074

---

FASE 1 dal falegname: incollaggio dei pezzi e poi sotto la pressa:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_PRESSA_02.jpg

More info: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=6&t=2063&p=14086#p14086

---

Ritocco alle MONETE con eyeliner:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MINIATURE/MedioEvo_Universalis_MONETE_finite_03.jpg

More info: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=6&t=141&p=14085#p14071

---

Nuove immagini di Gustave Doré (ogni 2-3 giorni 1 nuova): http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=32&t=8566

Veldriss ha detto...

E si comincia a verniciare... ma prima incartamento del resto della mappa, zona per zona, non vi dico la pazienza che ci vuole per incartare solo una sponda del fiume che fa da confine:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_COLORE_02.JPG

Dettaglio:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_COLORE_03.JPG

Struttura di protezione per evitare che la vernice vada troppo in giro:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_COLORE_04.JPG

Prima di verniciare:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_COLORE_06.JPG

Dopo aver verniciato:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_COLORE_07.JPG

2 zone fatte:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_COLORE_09.JPG

4 zone, finito:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_COLORE_11.JPG

Arrivato materiale vario, vi toccherà leggere il forum ufficiale per sapere a cosa serviranno:
http://img0.etsystatic.com/000/0/5308878/il_340x270.250333630.jpg

http://www.intelligame.it/images/large/991878_large.jpg

Pronti per incollare il fondo del mare al pannello:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_MARE_03.jpg

Cosa sarà mai? Lo scoprirete sul forum ufficiale:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_MARE_04.jpg

More info da qui in poi: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=6&t=2063&p=14297#p14293

Veldriss ha detto...

Finito di assemblare i simboli per le zone di mare e di terra:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_ZONE_02.jpg

Incollaggio della mappa alla stampa del mare:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_TERRA_02.jpg

Dime di carta per posizionare le isole:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_TERRA_04.jpg

Isole posizionate:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_TERRA_07.jpg

Squadratura mappa:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_SQUADRATURA_01.jpg

Mappa incorniciata:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_CORNICE_03.JPG

Sulla pianura ho segnato tutti i confini dei territori (confini sottili) e dei Regni (confini spessi) che finiranno in mare, ovviamente devo farlo prima di colare la resina... ho preso 5 pennarelli indelebili di differente spessore per adattarmi alle irregolarità del legno... non potrò essere preciso come il computer, per cui i confini sottili saranno di circa 3-4 mm. mentre i confini spessi saranno di 9-10 mm.:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_CONFINI_TERRA_01.jpg

Mano di colla vinilica sul cordino di treccia in similpelle per indurirlo e facilitare la posa:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_CONFINI_MARE_11.jpg

More info da qui in poi: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=6&t=2063&p=14301#p14301

Veldriss ha detto...

Dovrei aver finito di preparare il fondo del mare prima della colata...

Prima di tutto ho sistemato i confini delle zone di mare con il cordino intrecciato in similpelle, questi sono gli "attrezzi del mestiere":
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_CONFINI_MARE_14.jpg

Qui l'inizio lavori:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_CONFINI_MARE_15.jpg

E qui la fine:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_CONFINI_MARE_18.jpg

Poi ho piazzato i testi, stampati su pellicola trasparente per stampanti laser... notare che il bordo ritagliato non si nota quasi per niente. Ho aggiunto anche la coda di una balena (com'era nella mappa 2D):
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_BALENA.JPG

Poi sto finendo di creare un relitto che verrà parzialmente annegato nella resina:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_MAPPA3D_RELITTO_02.jpg

Alon mi ha spedito la rosa dei venti, arrivata stamattina :p
Mi ha spedito anche le prove del testo fatte con il legno, ma come si può vedere non è possibile gestire dei testi tridimensionale così piccoli, per cui opterò per il testo stampato:
http://www.medioevouniversalis.org/images/MAPPA/MedioEvo_Universalis_Mappa3d_rosa_dei_venti_05.jpg

More info da qui in poi: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=6&t=2063&p=14324#p14318

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...