Pagine

martedì 27 maggio 2014

"BEL MEDIOEVO DI PUGLIA"



Ricostruire la vita medioevale, attività, giochi, armature, costruzioni, arti e spettacoli e farla vivere ai piccoli bambini pugliesi. È questo l’intento del progetto editoriale  “Bel Medioevo di Puglia. Scuole nei castelli” che è sbarcato nella nostra Bitonto il 22 Maggio 2014 nel Torrione Angioino di Bitonto, dopo un tour che ha toccato le città di Bitritto e Sannicandro di Bari. «Il progetto è stato scritto in quattro lingue  in un catalogo d’arte con le foto spettacolari di Giacinto Mongiellie con gli accurati testi di Anna Gernone – ci spiega l’editorNicola Conte, titolare della Glo.Co.S.-. L’intento è quello di aprirci ad un turismo europeo che intercetti scolaresche con la voglia di passare più giorni in Puglia alla scoperta di storia, cultura e tradizione della nostra terra». È stato tracciato, infatti, un itinerario turistico di 11 castelli che comprendono tutta la terra di Bari (provincia di BAT compresa) in un raggio di 60km. Il Torrione è stato preso d’assalto da 180 bambini bitontini, di tutte le scuole primarie, condotti alla scoperta del monumento della propria città, tuffandosi nelle atmosfere medievali, grazie al coinvolgimento alla guida Anna Gernone, le addette al Servizio Civile cittadino e la presenza di stagisti di un laboratorio didattico - esperienziale di heritage promoter che hanno garantitoun adeguato servizio di informazione e di supporto nelle varie fasi di svolgimento della manifestazione. Questa iniziativa che ha visto la luce nel 2009, con la collaborazione del gruppo Argonavis, Apuliaturistica.it, il patrocinio della Regione Puglia, della Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici ed archeologici della Direzione regionale per i Beni culturali della Puglia, dei Comuni di Bari,Bitritto, Bitonto e Sannicandro, e la consulenza storica dell’Associazionedel Centro Studi Normanno Svevi di Bari, vede un notevole svilupposoprattutto nella distribuzione delle guide tascabili in tutti gli info point regionali. L’evento è stato organizzato dal Comune di Bitonto e gli  assessorati al Marketing Territoriale, alla Produttività e alla Pubblica Istruzione.  «Il progetto evidenzia l'obiettivo che la scuola si è posto: implementare l'educazione degli alunni attraverso l'insegnamento della storia – ha commentato l’assessore Vito Masciale-. Storia come magistra vitae, aiuta ad interpretare un modo critico il passato per capire meglio il presente ed evitare in futuro che si ripetano gli errori già commessi».

Fonte: Dabitonto.com

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...