Pagine

venerdì 13 giugno 2014

IL FASCINO MEDIEVALE DI MONTECRETO (MO)

La rocca di Montecreto appartenne alla famiglia Gualandelli fin dal XII secolo e, anche se fu ceduta nel 1205 al Comune di Modena, i Gualandelli rimasero i padroni del paese fino al 1277. Molti dei danni subiti dal borgo vanno imputati alle truppe del Marchese Niccolò III d’Este, che lo espugnarono tra il 1406 e il 1408. Per fortuna, sono sopravissute numerose testimonianze medievali come alcuni portali scolpiti del XIV e XV secolo o l'antica strada fortificata di via Castello, dove si possono ancora oggi ammirare costruzioni con stemmi e decorazioni. 

La Chiesa Parrocchiale

Costruita sui resti di una Pieve Romanica di S. Giovanni Battista, la Chiesa Parrocchiale è di particolare interesse per via di un arco in arenaria custodito al suo interno con un affresco del XV secolo proveniente dall’Oratorio di San Rocco. Degni di nota anche i leoni stilofori (XIII secolo) che sono stati recuperati dal perimetro del castello, e un crocifisso in legno policromo di scuola toscana risalente al XIV secolo.
Ad Acquarla, frazione di Montecreto, si trova la Chiesa di S. Andrea, costruita tra il XIII secolo e il XVII secolo, che ha un interessante Abside semi ottagonale con monofore romaniche e all’interno contiene un crocifisso ligneo di scuola romanica del XIII secolo.

Torre Medievale

Nel centro storico svetta anche la torre medievale, un mastio d’origine longobarda (XIII secolo) che fu poi trasformato in campanile.

Fonte: Medioevo.it

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...