Pagine

giovedì 5 giugno 2014

FESTA DEL MARE PER SAN GIACOMO: PROTAGONISTA IL GRUPPO STORICO BORGO E VALLE MUSICI E SBANDIERATORI CITTA’ DI LEVANTO

Descrizione immagine

Grazie al Gruppo Storico Borgo e Valle e agli altri Gruppi di grande tradizione che ricevono l’invito a partecipare, in quei giorni Levanto si trasforma in una vera e propria città medioevale: potete assistere allo spettacolo di bandiere scandito dal ritmo dei tamburi e dagli squlli delle chiarine; trovarvi nel bel mezzo di
una sfilata di dame e cavalieri, armigeri e damigelle in splendidi costumi storici che portano i prodotti tipici della Nostra zona; farvi coinvolgere in un duello di spadaccini per le vie della città  o rimanere impressionati dall’abilità delle danzatrici e dei mangiafuoco. Nei giorni 23 e 24 luglio si concentrano gli eventi civili, mentre il 25 luglio ad essere protagonista è San Giacomo Apostolo (Patrono dei Pescatori e della Gente di Mare): oltre a una grande fiera per tutto il centro cittadino e lo spettacolo pirotecnico sul mare in serata, si tiene la consueta processione dei marinai scalzi in costume tipico e di numerose Confraternite con i famosi e preziosi Crocifissi lignei tipici del Nostro culto ligure. Insomma, veramente una festa da non perdere, soprattutto per la grande pregnanza storica, culturale e religiosa che racchiude.

La Festa del mare, in onore di San Giacomo apostolo, patrono dei marinai, è una manifestazione nata nel 1968 per rievocare il periodo in cui venne fondato il Comune di Levanto. Si risale quindi alla storia locale successiva al 1230, anno in cui i "signori" Da Passano e gli abitanti del piccolo borgo allora esistente crearono il Comune e si divisero le cariche in seno al Consiglio, che fecero presiedere dal Podestà, una figura nominata per due anni dai "signori" e per un anno dai rappresentanti del popolo. Le rappresentazioni più spettacolari della Festa, che ha una preparazione religiosa nei giorni precedenti, si svolgono il 24 e 25 luglio, con i cortei storici, i tornei medievali, la processione dei crocefissi e della statua del Santo, l'illuminazione del golfo attraverso la posa in mare di diecimila ceri colorati, i fuochi artificiali che chiudono l'evento. L'apertura della celebrazione è fissata per la mattina del 24 luglio, con l'arrivo dei primi gruppi in costume e una sfilata nel centro del paese. Ma è nel tardo pomeriggio che avviene la prima rievocazione storica con tutti i "figuranti". Il corteo di dame e cavalieri appartenenti alla casata dei Da Passano, partendo dal borgo vecchio, antica sede del loro palazzo signorile, muove attraverso la "via dei monti" (l'attuale via Garibaldi) per giungere "fuori porta", cioè al di fuori dell'antica cinta di mura, per ricevere gli ospiti in arrivo dagli altri casati. Giunti gli altri nobili, la processione storica rientra nel borgo e raggiunge la Loggia medievale, dove il Priore della Confraternita rievoca la storia dei Da Passano, dal primitivo splendore dell'epoca dei Fieschi e dei Malaspina alla successiva parabola discendente, culminata appunto nel 1230 con la nascita del Comune di Levanto. La rievocazione spiega anche il perché la Festa del mare sia tributata a San Giacomo Apostolo: il sodalizio dei Da Passano con la Confraternita di San Giacomo sorse infatti proprio nella prima metà del '200, quando un primo nucleo di fedeli del santo si stanziò sul colle della Costa, accanto alla chiesa dei Da Passano, dai quali ricevette protezione. La serata del 24 luglio è dedicata ai tradizionali tornei medievali in piazza Cavour: i giochi di spada, le magìe degli sbandieratori, le competizioni di tiro alla fune. Il 25 luglio, dopo cena, il gran finale. La processione, aperta dalla statua del santo e dai caratteristici crocefissi in legno portati a braccia dai membri delle numerose confraternite giunte da tutta la Liguria, ripercorre il paese tra due ali di folla e termina il suo cammino sulla passeggiata a mare, presso lo scoglio della Pietra. Al centro del golfo, nella suggestiva cornice disegnata da diecimila lumini galleggianti, viene deposta in acqua una corona in onore dei caduti e dei dispersi. Alla fine, dalla spiaggia vengono sparati i fuochi d'artificio, che hanno il compito di chiudere la manifestazione con un ulteriore tocco di colore.

Il Gruppo Storico Levanto

Il Gruppo Storico Borgo e Valle, grande Associazione No Profit levantese, nasce dal comitato  che nel 1968 organizzò la 1° edizione della Festa del Mare. Esso fu fondato da un piccolo gruppo di Confratelli, ma ben presto si allargo’ arricchendosi di un corteo storico relativo ai costumi del 1500 con dame, cavalieri e armigeri e in cui venivano organizzate danze medioevali, giochi di spada e di bandiere, tiro alla fune. Fu così che la manifestazione prese piede tanto da divenire il punto di riferimento di tutta l’estate levantese. Fu necessario, perciò, fondare un’associazione che prese il nome di “Gruppo Storico Borgo e Valle”, riferendosi all’antica divisione di Levanto in Valle, parte abitata dai “Manenti” (ex servi della gleba), e Borgo, parte abitata dai Signori. L’Associazione ha una forma giuridica no profit costituita da volontari che lavorano gratuitamente ed ha allargato la sua composizione tanto che agli armigeri, ai Principi, alle coppie nobili, alle damigelle e ai musici, dal 2001 si sono aggiunti anche gli sbandieratori. La rivalutazione e la rievocazione delle tradizioni storiche del 1500; la promozione, l’organizzazione e il sostegno di manifestazioni educative, culturali e di spettacolo inerenti quel periodo storico sono le finalità del Gruppo. Questa raggiunta maturità e questa grandezza  hanno permesso al gruppo di partecipare a rievocazioni storiche o a varie manifestazioni fuori dalla Nostra città, portando in Italia e all’estero il nome della città di Levanto e aumentandone la notorietà. Grazie al Gruppo degli sbandieratori, dal 2001 ad oggi le uscite sono state più di 200: Orvieto, San Daniele in Friuli, Genova, Pisa, Amalfi, Milano, Parma ecc.. e all’estero in Austria, Danimarca, Corsica e Giappone. Ogni anno vengono organizzate a Levanto la “Festa di Pasqua”, la già menzionata “Festa del Mare” e i “Giochi di bandiera sotto le stelle” il 16 agosto. La formazione completa del GRUPPO STORICO BORGO E VALLE MUSICI E SBANDIERATORI CITTA’ DI LEVANTO è così composta: 1 portastendardo, 12 tamburini, 6 musici con chiarine, 13 sbandieratori, 8 armigeri, 8 damigelle, 10 coppie di dame e cavalieri, una coppia di principi tutti in costume del ‘500, per un totale di 70 figuranti più 4 accompagnatori. Attualmente il Gruppo Storico si occupa delle prove per aspiranti sbandieratori e tamburini ogni sabato pomeriggio presso la palestra delle scuole comunali.

Fonte: http://gruppostoricolevanto.mysupersite.it/

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...