Pagine

mercoledì 18 giugno 2014

LA DIFESA DELLE IMMAGINI DI CRISTO


Proprio durante il periodo dell’iconoclasmo visse il più appassionato difensore del culto delle immagini, il monaco e teologo Giovanni di Damasco (650 circa-749 d.C.). Viveva nella Siria dominata dagli Arabi, quindi poteva combattere la sua lotta contro i distruttori delle icone molto più liberamente che se fosse stato a Costantinopoli o in un altro posto dell’impero bizantino. Gli arabi infatti imponevano ai cristiani loro sudditi di pagare una tassa speciale in quanto infedeli e seguaci di un’altra religione, ma a parte erano liberi di praticare il loro culto senza che il potere politico si immischiasse nelle dispute teologiche. Giovanni di Damasco scrisse un trattato che ebbe grande successo sia per la finezza delle sue discussioni, sia per il linguaggio caldo e poetico che ancor oggi, sebbene appartenga a un mondo tanto lontano da noi, non lascia indifferenti. Il Trattato sulle immagini descriveva la devozione alle immagini sacre come un impulso d’amore, la manifestazione di una fede sincera, profonda e autentica che non poteva e non doveva venir repressa.

Articolo per gentile concessione della dott.ssa Barbara Frale

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...