Pagine

giovedì 8 agosto 2013

SCOPERTO UN ANTICO OSPEDALE A GERUSALEMME: RISALE AL TEMPO DELLE CROCIATE!

Dal giornale Spagnolo "El Pais" veniamo a conoscenza di una scoperta molto interessante ed importante. Durante degli scavi effettuati nella parte vecchia di Gerusalemme, è stata scoperta una enorme struttura che risale probabilmente all'epoca delle Crociate e quindi collocabili tra il 1099 (presa di Gerusalemme, peraltro estremamente sanguinosa) e il 1291 con la caduta di Acri, ultimo baluardo cristiano in Terra santa e che potrebbe essere un ospedale in grado di raccogliere, secondo Renee Forestany, direttore dello scavo dell'Israel Antiquities Authority (IAA), anche duemila pazienti per una superficie complessiva di oltre 14 mila metri quadrati. L'edificio si trova nel quartiere cristiano della Città Santa in una zona dove fino a pochi anni fa vi era un mercato. I responsabili dello scavo si sono trovati dinanzi ad una enorme struttura, con numerosi pilastri e archi e varie suddivisioni in zone più grandi e più piccole. 
"Abbiamo imparato a conoscere l'ospedale da documenti storici contemporanei, molti dei quali sono in latino," dicono, e spiegano inoltre che questi menzionano l'esistenza di un ospedale sofisticato costruito da un ordine militare cristiano chiamato "Ordine di San Giovanni dell'Ospedale a Gerusalemme. "
E ciò non è un caso: i membri dell'Ordine di San Giovanni giuravano di assistere i pellegrini che si recavano in Terra Santa ma anche di unirsi agli altri combattenti se ve ne fosse stato bisogno. La struttura dell'ambulatorio scoperto, ricalca la struttura degli ospedali moderni: vi sono ali e dipartimenti secondo le malattie dei pazienti e in caso di necessità la capacità massima era di ben duemila persone. I membri dell'Ordine di San Giovanni si occupavano anche di uomini, donne e bambini di altra religiose e anche dei figli abbandonati i quali venivano curati e mantenuti fino al loro ingresso nell'ordine. L'Israel Antiquities Authority (IAA),sottolineando che a quei tempi l'igiene non era certo all'ordine del giorno, riporta il caso di un medico che amputò la gamba di un cavaliere che morì dopo pochi giorni per infezione. Nello "staff medico" vi erano anche medici arabi già noti per le loro conoscenze in materia. Dopo la sconfitta dei Cristiani contro Saladino questi, appena preso possesso della città, si stabilì nei pressi dell'ospedale ristrutturandolo e permettendo ai membri dell'ordine di continuare la propria opera di assistenza. Nel 1457 l'edificio crollò e per tutto il medioevo l'ospedale fu usato come stalla di cavalli e cammelli: infatti oltre a ossa sono stati ritrovati anche elementi di ferro e metallo che servivano alla ferratura del cavallo. Secondo Monser Shwieki, direttore del progetto, parte dell'edificio diventerà un ristorante, e "i suoi clienti rimarranno impressionati dall'incantevole atmosfera medievale che vi si respira".

Fonte: cultura.elpais.com 

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...