Pagine

lunedì 19 agosto 2013

ABBAZIA RETTORIA DI SANT'EGIDIO A FONTANELLA

Il complesso monastico di sant'Egidio abate, divenuto presto priorato, poi parrocchia e infine Rettoria Vescovile, si trova nella frazione Fontanella del comune di Sotto il Monte Giovanni XXIII, fu fondato sul finire dell'XI secolo da Alberto da Prezzate, personaggio di grande rilievo nella gerarchia sociomilitare del territorio appartiene alla Diocesi di Bergamo. Il 13 gennaio 1080 venne fondato, per iniziativa di Alberto da Prezzate, il Priorato di Sant'Egidio. Esso nacque dalla pietas, di un potente e del suo consortium familiare, che attraverso quest'opera cercava la salvezza dell'anima ma, al contempo, affermava la propria potenza.
« Anno ab incarnacione Domini nostri Jesu Christi millesimo octuagesimo, tertiodecimo die mensis ianuarii, indictione tercia, monasterio sancti Petri qui dicitur de Cluniaco. Ego Albertus, filius quondam Ariprandi, qui fuit de loco Presiate, qui professus sum ex nacione mea lege vivere Longobardorum, offertor et donator ipsius monasterii. ... dono et offero pro anime mee et Teiperge et Isengarde seu Johanni mercedem: hoc est pecia una de terra in qua edificium est inceptum ad monasterium faciendum, in honore sancti Egidii, et omnia que ad ipso monasterio pertinent iuris mei, quam habere visus sum in loco Monte qui dicitur Vergese; et iacet allocus qui dicitur Fontanella. Actum foris civitate Laude, infra monasterio Sancti Marci, feliciter ». 
Il 12 aprile 1473 papa Sisto IV tolse la comunità monastica da Fontanella. L'8 ottobre 1575 il priorato venne annesso (insieme al Priorato di Pontida) ai beni della Basilica di San Marco a Venezia dall'arcivescovo di Milano Carlo Borromeo. Intorno al 1630 la Chiesa di Sant'Egidio tornò sotto il comando della Diocesi bergamasca. Il 27 maggio 1699 venne eretta la parrocchia di Fontanella e le furono assegnati un parroco e un chierico. Nel 1861 aveva 1200 parrocchiani. Il 7 luglio 1945 il vescovo bergamasco Adriano Bernareggi trasferì la parrocchia di Sant'Egidio alla Chiesa del Sacro Cuore di Gesù. Il 7 maggio 1946, per volontà dello stesso vescovo Bernareggi, la Chiesa di Sant'Egidio torna autonoma e la parrocchia si divise. Il 17 luglio 1986 la parrocchia di Fontanella fu soppressa e ritornò a far parte della parrocchia del Sacro Cuore. Fino a circa il 1986 Fontanella era chiamata Fontanella del Monte e, quindi, la sua parrocchia era di Sant'Egidio di Fontanella del Monte. Negli anni 1964 - 1992 ha abitato qui padre David Maria Turoldo, famoso poeta e teologo friulano. Il 18 maggio 1998 il vescovo di Bergamo Roberto Amadei la eresse Cappella vescovile, assegnadogli un Rettore, affinché la chiesa continuasse a svolgere nel modo migliore le proprie funzioni di luogo particolare di preghiera e di silenzio, accogliendo tutti coloro che in tale desiderio si riconoscessero, senza privilegi o esclusioni per nessuno. Nel decreto era anche specificato che il Rettore, oltre a rappresentare il vescovo in ogni attività pastorale che si svolgeva nell’abbazia, aveva le facoltà che avevano normalmente i parroci, in primo luogo la celebrazione dei sacramenti. Tutt’oggi Sant’Egidio di Fontanella mantiene l’assetto giuridico su indicato e attraverso le sue attività, continua a rappresentare l’attenzione del vescovo di Bergamo Francesco Beschi a questa porzione di territorio diocesano. La rettoria infatti si impegna, in modo particolare, nell’accoglienza ecclesiale, nella garanzia della celebrazione dei sacramenti secondo la dottrina della chiesa, nella valorizzazione delle attività pastorali legate a questo antico e santo luogo. L'attuale Rettore Vescovile è Monsignor Attilio Bianchi.


Fonte: Wikipedia

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...