Pagine

sabato 24 agosto 2013

IL BATTISTERO DI SAN GIOVANNI ALLE FONTI

Il Battistero di San Giovanni alle Fonti fu uno dei primi battisteri della città di Milano. Sorgeva dove oggi si trova la facciata del Duomo di Milano, e si trovava tra la cattedrale invernale di Santa Maria Maggiore e la cattedrale estiva di Santa Tecla. Costruito tra il 378 e il 397, era probabilmente un battistero soltanto maschile: è qui che nel 387 Ambrogio vescovo battezzò Agostino d'Ippona, recentemente convertito al cristianesimo ortodosso, insieme con il figlio Adeodato e alcuni amici. I resti del battistero vennero scoperti nel 1889 e si trovano ad un livello inferiore di 3,8 metri rispetto al pavimento del Duomo, mentre il pavimento della vasca ottagonale è ad un livello di 4,50 metri rispetto al pavimento. Vi sono tracce di un rivestimento marmoreo, e circa al centro della vasca vi è un foro per l'acqua servito da un apposito condotto. Davanti al Duomo di Milano, incisi nel pavimento esterno, si trovano i confini dell'antico battistero di San Giovanni, i cui resti possono essere visitati accedendo dall'interno della cattedrale.

Fonte: Wikipedia

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...