Pagine

lunedì 20 agosto 2012

CISTERNA TORNA AL MEDIOEVO CON LA "GIOSTRA DEL SARACENO"

Domenica 2 settembre Cisterna farà un balzo nel passato per rivivere una “tipica” giornata medievale. Nell’arco della sua storia bimillenaria, Cisterna è stata più volte contesa e distrutta da invasioni esterne, per poi ogni volta risorgere a nuova vita. Oltre agli eventi dell’ultima guerra, tappa fondamentale nella storia della città dei butteri è stata l’invasione dei terribili saraceni che dalla Sicilia presero d’assalto le coste e l’immediato entroterra pontino radendo al suolo l’antica e florida stazione di Tres Tabernae determinando, più tardi, la nascita dell’attuale Cisterna. La Giostra del Saraceno rievocherà gli allenamenti dei cristiani nel tentativo di contrastare l’invasione dei terribili predoni arabi provenienti dalla Sicilia.L’iniziativa è frutto dell’impegno di Mario Orsini, presidente dell’Associazione Araldica Tres Tabernae, col patrocinio della Regione Lazio, Provincia di Latina, Camera di Commercio di Latina, Comune di Cisterna di Latina, Pro Loco Cisterna e sponsor privati.Balestrieri, fanti, scudieri, dame, musicanti, sbandieratori, cavalli bardati e tante scene di “quotidiano medioevo” animeranno il centro urbano di Cisterna nella giornata di domenica 2 settembre con un prologo nella serata del prossimo 26 agosto quando un colpo di mortaio annuncerà l’inizio delle prove con l’esibizione degli sbandieratori di Cori e gli arcieri si iscriveranno alla giostra per il sorteggio nell’ordine di gara. Quello di Cisterna, infatti, sarà un appuntamento con lo spettacolo, il costume, la storia, le tradizioni ma anche con lo sport. Sarà inoltre una delle poche giostre con il simulacro di Aladino “mobile”. Questo scorrerà su un binario e gli arcieri, distinti per contrade, dovranno centrarlo totalizzando il massimo punteggio. In palio l’ambita freccia d’oro.

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...