Pagine

venerdì 31 agosto 2012

A TREGNAGO SI RITORNA AL MEDIOEVO CON I SUONI DI SCOZIA ED IRLANDA

Compie 10 anni Medievalia, l'evento che si apre oggi al castello di Tregnago ed è promosso dall'associazione ludico-culturale The Inklings con il patrocinio del Comune e il sostegno della Pro loco. Pensata quasi per scherzo e realizzata in una singola serata a lume di candela nella prima edizione, oggi Medievalia occupa un intero fine settimana, accogliendo e rivisitando l'antico Palio di Sant'Egidio che era stato abbandonato da anni. The Inklings guida la cordata di associazioni e gruppi che si adoperano per organizzare l'evento, dando vita al cortile del castello con musiche, canti, danze storiche, giullari e giocolieri, armigeri, interessando diverse fasce, dagli adulti ai bambini chiamati ad affrontare anche prove di coraggio e destrezza accanto a veri cavalieri medioevali.
 La novità più attesa di quest'anno sono gli sbandieratori nati in paese: da mesi i giovani delle contrade che partecipano al Palio si stanno allenando con il lancio e il recupero di stendardi, creando geometrie sempre più complicate. Oggi alle 21 nel cortile del castello, con «3gnago's Celtic Night» echi di Scozia e Irlanda risuoneranno con arpa, flauto e voce assieme a cornamuse, bodhran e danze ritmate. Si esibiranno Aelwen Celtic Duet, dove Aelwen è nome di donna e due donne, Perla Lorenzi (voce, flauto e tin whistle) e Michela Anselmi (arpa) sono le interpreti delle più belle melodie di Scozia e Irlanda. Ladies from Hell (Signore dell'Inferno) è il soprannome meritato dai reparti scozzesi che in kilt andavano all'assalto nella prima Guerra mondiale armati di cornamuse e coraggio: il trio ripropone un antico patrimonio di marce e brani lenti, valorizzando le caratteristiche dello strumento dichiarato fin dal 1746 arma di guerra per la capacità di incitare e terrorizzare. «3fullG», ovvero «Three full glass», tre bicchieri pieni pronti a brindare, è un trio che fa riferimento a Emanuele Zanfretta (cornamusa e flauti), Mattia Lerco e Ivan Taoso ed interpreta la musica delle atmosfere sfrenate e goderecce dei migliori pub; infine Matteo Zenatti (arpa gotica, voce e narrazione), racconterà e canterà antiche leggende nordiche sullo stile dei bardi. In caso di maltempo, anziché nel cortile del castello, raggiungibile solo a piedi da piazza Mercato in una decina di minuti, il concerto si terrà nella tensostruttura della Pro loco adiacente all'ex fabbrica Italcementi. Domani alle 20 entreranno in scena gli sbandieratori delle contrade in piazza Massalongo per aprire il corteo storico con Cangrande della Scala che salirà al castello consegnando al popolo le chiavi del paese e dalle 21.30 cominceranno gli spettacoli del popolo in festa con Istrio lo giullaro, giocoliere, i frati goderecci della Tana del Luppolo, lo spettacolo d'armi della Compagnia del Doppio Soldo e lo spettacolo con il fuoco a cura dei Circolanti. Il pomeriggio di domenica sarà interamente dedicato al Palio, con benedizione del drappo davanti alla chiesa di Sant'Egidio alle 15.30 e partenza del corteo storico verso il castello, con apertura delle competizioni dalle 17. I contradaioli di Castellani, Rion Novo, Ponte e Fero scateneranno l'agonismo attorno a esercizi di forza, abilità e intelligenza, ma ci vorrà anche un pizzico di fortuna per portare a casa il palio della decima edizione che verrà consegnato alla contrada vincitrice alle 19. Seguiranno alle 20.30 gli spettacoli d'arme, di giocoleria e le danze. Tutte le manifestazioni sono a ingresso gratuito e nelle serate si potrà approfittare di stand enogastronomici aperti e del mercatino medievale.
Articolo di Vittorio Zambaldo per www.l'arena.it

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...