Pagine

venerdì 3 agosto 2012

CAVALIERI TEMPLARI A LAMA CIPRANDI

Enrico VI, considerati i meriti dei Cavalieri Templari, ed in seguito alle preghiere di Goffredo, figlio di Stefano e Maestro delle domus templari in Puglia, concedette all’Ordine militare il 29 aprile 1196 la Lama Ciprandi, già feudo di Rogerio Ebriaco de Terno. Qui i Cavalieri Templari ebbero la propria domus presso la chiesa di Santa Maria della quale risultava essere precettore nel 1213 Guido. In tale anno questa chiesa fu oggetto di una controversia con il monastero di San Leonardo di Valle Volarla, ma rimase in possesso dei Cavalieri Templari che tuttavia lasciarono questa località negli anni immediatamente successivi: infatti nell’ottobre del 1216 il castrum di Lama Ciprandi apparteneva al monastero di S. Pietro di Torre Maggiore. Tuttavia è probabile che i Cavalieri Templari rientrano in possesso delle proprietà a Lama Ciprandi nel 1288, quando il monastero di Torre Maggiore passò dai Benedettini ai Cavalieri Templari. Con una lettera del 14 maggio 1297 indirizzata al Giustiziere di Capitanata, Carlo II d'Angiò ordinava che il Magister ed i Cavalieri Templari della domus di Barletta non fossero molestati per il servizio militare nei feudi di Bersentino, Alberona e Lama.
-->

Fonte: www.templaricavalieri.it

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...