Pagine

sabato 10 settembre 2011

IL PRIORATO DI SION

Secondo la tradizione eretica Gesù Cristo e Maria Maddalena ebbero dei figli, da cui discendeva Goffredo di Buglione. Al fine di tramandare segreti, Goffredo e suo fratello Baldovino fondarono il Priorato di Sion e l'ordine dei Templari. richiamando Gerusalemme e i suoi due luoghi sacri: il Tempio di Salomone e l'abbazia del Monte Sion. Si dice che Il Priorato di Sion sia ancora operante muovendo, ad esempio, le economie del mondo intero. Utilizzando altre  organizzazioni (Rosacroce, Massoneria, la Compagnia del Santo Sacramento), il Priorato avrebbe puntato alla conquista del trono di Francia e al controllo di altre monarchie. Il piano fu svelato dallo zar Nicola II alla fine dell'800 con la scoperta dei Protocolli dei Savi di Sion. Al vertice della confraternita invisibile ci furono uomini come Leonardo da Vinci, Newton e addirittura un Papa: Giovanni XXIII che, guarda caso, aveva tolto la scomunica alla Massoneria...


Il motto

Et in Arcadia ego... è un motto della famiglia Plantard e del Priorato di Sion. E' una frase latina che appare come iscrizione tombale sul dipinto I Pastori D'Arcadia di Nicolas Poussin dell'anno 1640. La frase significa "E io nell'Arcadia". Tuttavia risulta una parola mancante che probabilmente va identificata con "sum" trasformando la frase in "Anche nell'Arcadia sono io". Si pensa che l'anagramma di tale frase dia come risultato "Arcam Dei Tango Iesu", ossia "Io tocco la tomba di Dio – Gesù". Ancora, un altro anagramma darebbe "I Tego Arcana Dei", "Vattene! Io celo i misteri di Dio".
Nicolas Poussin riposa a Roma nella Basilica di San Lorenza in Lucina...sulla cui tomba vediamo non solo la riproduzione del suddetto dipinto solo con la scritta "Et in Arca" ma è molto interessante il suo epitaffio


"Trattieni le pie lacrime, vive in (questa) tomba Poussin
che sembrava non dovesse morir mai.
Eppure egli ora tace; ma se vuoi sentirlo parlare
nei suoi quadri egli è vivo e (da essi) parla"

Cosa ci vorrà dire? Arcadia potrebbe riferirsi all'Accademia dell'Arcadia, circolo di alchimia fondata da Cristina di Svezia ma dopo la morte del pittore...magari...il pittore stesso amico di Chateaubriand massone ed esoterico, aveva trasmesso un segreto (magari alchemico) che si può individuare "leggendo" i suoi quadri?



Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...