Pagine

mercoledì 21 settembre 2011

IL TRADIMENTO DEL TEMPLARE E L'ATTESA DI DE MOLAY

Era giugno dell'Anno Domini 1307 quando Jacques De Molay presiedeva una riunione del Capitolo per trovare il modo di allontanare le voci molto insistenti circa presunte deviazioni di alcuni cavalieri. La leggenda vuole che tali voci fossero state messe in giro da un certo  Esquin de Floyran già capitano templare a Montfauçon che confessò pratiche oscene, riti di iniziazione che prevedevano forme di ateismo, sodomia a Guillaume de Nogaret e Guillaume de Plaisians cencellieri del Re di Francia. Ancora non si sa il perchè di tale comportamento ma fatto sta che anche grazie alle affermazioni di Floyran il governo francese inizierà quella persecuzione che porterà alla soppressione dell'Ordine dei Templari.
A seguito delle affermazioni di Floyran, i cancellieri del Re Filippo il Bello iniziarono a raccogliere testimonianze dai cavalieri che erano stati espulsi addirittura mettendo "spie" nelle case dei templari. Intanto De Molay viene informato di ciò che stata accadendo da acluni cavalieri da Avignone, ma decise di non dar seguito agli avvertimenti che gli arrivavano da più parti; e nell’agosto dell'Anno Domini 1307 Clemente V apre un’inchiesta sotto spinta insistente del Re di Francia proprio per confutare quanto asserito dal cavaliere "pentito". Venerdì 13 ottobre 1307 molti dei templari francesi furono arrestati, uccisi o costretti a confessare sotto tortura...


Vedi il post: LA CRONOLOGIA DEL PROCESSO AI TEMPLARI




Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...