Pagine

mercoledì 5 febbraio 2014

SI VIVEVA MEGLIO NEL MEDIOEVO



La definizione che si da spesso del Medioevo "Secoli Bui" è totalmente destituita di fondamento: nonostante sia entrata nel linguaggio comune accomunare al medioevo una pratica ritenuta vecchia e biasimevole, da Sergi in poi (L'Idea di medioevo) è chiaro che il pregiudizio la fa da padrona. Secondo uno studio americano, nel Medioevo la qualità di vita era nettamente migliore ai tempi moderni: il professor Richard Steckel dell'università dell'Ohio ha guidato uno studio sulle popolazione europee arrivando ad accertare che l'uomo medievale era alto tanto quelli del nord america, calando fino al minimo raggiunto nel XVIII secolo quando gli europei persero sei centimetri di altezza, per poi risalire solo nel XX secolo. La rivista Social Science History, ha pubblicato questo studio che acquisisce anche un forte valore sociologico, infatti ossatura ed altezza rientrano nei paramenti che indicano la qualità di vita di un popolo. Mille anni fa le persone avevano un livello medio di benessere totalmente paragonabile a quello delle moderne società e potevano mangiare carne con buona continuità e di buona qualità date le leggi ferree per la macellazione. Spinta a questo tentativo di denigrare il Medioevo venne proprio dall'Illuminismo che aveva in se connotati fortemente anticlericali.

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...