Pagine

venerdì 31 ottobre 2014

BASILICA DI SANTA CHIARA DI ASSISI


La Basilica di Santa Chiara è uno dei più importanti luoghi di culto di Assisi. Si trova nel centro storico e rientra nei beni protetti dall'UNESCO come Patrimonio dell'Umanità. La chiesa fu costruita tra il 1257 e il 1265 ossia dopo la morte di Santa Chiara proprio dove c'era l'antica chiesa di San Giorgio che custodì le spoglie di San Francesco fino al 1230. La consacrazione avvenne nell'anno 1265 grazie a Clemente IV cinque anni dopo la traslazione delle spoglie di Santa Chiara. Lo stile è gotico e ricorda molto la Basilica Superiore di San Francesco, facilmente raggiungibile con una bella camminata. L'esterno è caratterizzato tra tre archi rampanti che hanno la funzione di rinforzare il fianco dell'edificio. La facciata è formata da pietre bianche e rosa e il portale è a tutto sesto con un bel rosone formato da un doppio rigo di archi e colonne. Sulla sommità della facciata c'è un timpano con un oculo in posizione centrale. L'interno è un classico esempio di croce latina ad una unica navata con transetto ed apside poligonale. La navata ospitava un ciclo di affreschi dedicati a Santa Chiara di cui rimangono pochissimi frammenti. Dalla parte destra si accede all'ambiente ipogeo dove sorge la cappella di San Giorgio da cui si accede all'oratorio del Crocifisso dove si conserva il Crocifisso di San Damiano che parò a Francesco. Dietro una grata vi sono alcune reliquie:
  • Una cassetta col cranio di sant'Agnese
  • Il camice da diacono di san Francesco ricamato da santa Chiara
  • La tonaca, il mantello, il cordone di santa Chiara e un cofano coi suoi capelli
  • Una tonaca di san Francesco
  • Un sandalo e una calza di san Francesco fatti da santa Chiara
  • La tonacella di san Francesco
  • Un velo nero, una tonaca interna, un cilicio e un crocifisso appartenuti a santa Chiara.

Dall'unica navata si accede alla Cripta di Santa Chiara il cui corpo giace su un sarcofago in pietra, luogo dove il corpo della santa ha riposato per secoli.

(c) Fotografia di Emiliano Amici. Citare la fonte.

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...