Pagine

mercoledì 25 settembre 2013

MANOSCRITTI MINIATI. ALLE ORIGINI DELL'IDENTITA' EUROPEA

Durante il Medioevo i manoscritti giuridici hanno girato l'Europa e grazie a loro il Portogallo è stato il paese con più identità europea. La scoperta, proprio in Portogallo, di manoscritti giuridici medievali ha mostrato una fiorente attività: racconti storici, di viaggio. Alcuni di loro sono visibili nella mostra "Os Manuscritos Jurídicos Iluminados" a Lisbona, presso la Biblioteca nazionale fino il 5 ottobre 2013. La ricercatrice Maria Alessandra Bilotta, che cura l'organizzazione della mostra, spiega la presenza di tali manoscritti: nel Medioevo gli studenti viaggiavano molto in tutte le università europee portando manoscritti e questa è la motivazione per cui è possibile trovare manoscritti stranieri in molte parti d'Europa. I manoscritti contenevano importanti testi giuridici e sono stati utili a tutte le persone che hanno studiato diritto anche perchè era un diritto di tipo "universale" e non locale. I viaggi hanno permesso un grande flusso di idee e modelli che hanno permesso la formazioni di altri stili offrendo la possibilità di instaurare un dialogo tra i diversi paesi. Proprio questo scambio di idee ha reso il Portogallo uno dei paesi con una maggiore identità europea: proprio qui molte persone dalla Spagna e dall'Italia e con le città di Tolosa, Montpellier ed Avignone è iniziata una fruttuosa sinergia tra atenei universitari. Questo dimostra che il Medioevo non è stato un periodo "chiuso" ma questi scambi continui hanno fornito delle basi solidi per la nascita della cultura Europea (e anche una lingua comune europea....). 

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...