Pagine

domenica 24 giugno 2012

MEDIOEVO IN SPAGNA

Sono 12 i comuni (10 spagnoli e 2 portoghesi) che formano la Rete delle Città e dei Pesi Medievali e che rincorrono l'intera spina dorsale della Penisola.
Conosciamoli un poco:

1. Hondarribia (Guipúzcoa) - Un centro storico caratterizzato dalla presenza di edifici signorili,dichiarato sito di interesse storico e artistico, un castello (quello di Carlo V) convertito in una locanda nazionale, le mura (le unica conservate da una città Gipuzkoa) a ricordare il passato epico. Queste sono le chiavi di Hondarribiaelegante fortezza alla foce del fiume Bidasoa, a nordest di Guipúzcoa. Ulteriori informazioni www.bidasoaturismo.com
2. Laguardia (Álava) - La cultura vinicola invade ogni angolo di questa città situata nel cuore di La Rioja Alavesa. Per questo le cantine (e la vista ai sui vigneti) sono già la scusa perfetta per una fuga. Però c'è di più: la Plaza Mayor porticata, la casa natale del favolista Felix Maria Samaniego, la facciata gotica della chiesa di Santa de los Reyes, il Paseo de la Cigüeña... Ulteriori informazioni www.laguardia-alava.com
3. Estella-Lizarra (Navarra) - La cultura è uno dei punti di forza di questa città a ovest della Navarra. La prova sta nella tradizionale Settimana di Studi Medievali, Musica Antica e Sefardita. Tutto normale considerando che la sua origine risale al 1090. Ben presto divenne il fiore all'occhiello del pellegrinaggio a Santiago di Compostela. Ulteriori informazioniwww.turismotierraestella.com
4. Sos del Rey Católico (Zaragoza) - La tappa successiva porta all'aragonese Sierra de la Peña, dove si trova Sos del Rey Católico, dichiarata anch'essa di interesse storico-culturale. Le case sono di pietra e maposteria, le coperture hanno tasselli e scudi... Tutto merita una visita nel luogo di nascita di Ferdinando II d'Aragona. Da qui il suo nome. Ulteriori informazioni www.sosdelreycatolico.com
5. Almazán (Soria) - La rete medievale passa anche attraverso questa città arroccata nell'alto Duero, nata nel XII secolo dall'unione delle 10 chiese romaniche. La sua condizione di città di frontiera gli impose di dotarsi di un forte recinto murato con quattro grandi porte. Ulteriori informazioni www.almazan.es
6. Sigüenza (Guadalajara) - L'universo culinario è parte integrante di questa particolare rete. ESigüenza, con i suoi piatti a base di selvaggina, le sue trote marinate o la sua pasticceria conventuale, è un buon esempio. Per digerire un così ricco menù, si consiglia di camminare per le sue strade mozzafiato in cerca chissà di una qualche traccia romana, visigota e musulmana. Ulteriori informazioni www.siguenza.es
7. Pedraza (Segovia) - Insediamento celtico, terra di confine e maestosa cittadina, Pedraza è nota per le sue case blasonate, i palazzi, i castelli ... e per i suoi mille metri di altitudine ai piedi della Sierra de Guadarrama Segovia. Nel mese di luglio si celebra il Concerto delle Candele, illuminando le sue strade con più di 40.000 candele. Ulteriori informazioniwww.pedraza.info
8. Consuegra (Toledo) - Il percorso continua nelle vicinanze di Montes de Toledo, dove una cittadina come questa di Consuegra contiene fino a 12 mulini del XVI secolo. Ci sarà tempo per visitare il castello medievale di origine araba attraverso visite in costume o riscoprire gli antichi mestieri. Ulteriori informazioni www.consuegra.es
9. Coria (Cáceres) - Questa è l'antica sede del Marchesato d'Alba, e così quell'aria nobile è ancora visibile nella città medievale e lungo i sentieri romani, goti, arabi, ebrei e cristiani che la attraversano. Ulteriori informazioni www.coria.org
10. Olivenza (Badajoz) - Discendendo il Badajoz sorge Olivenza, fondata dai Templari nel XIII secolo; fu l'ultimo territorio ad unirsi alla Spagna (prima era portoghese) nel 1801. Di notevole interesse sono la Torre del Homenaje del Alcázar e le case coloniche sparse.Ulteriori informazioni www.ayuntamientodeolivenza.com
11. Vila Viçosa (Portugal) - Si arriva così alla prima città portoghese, ricca di ampie piazze punteggiate di aranceti e cappelle affascinanti nel mezzo di Central Alentejo. Un'altra scusa per visitarla: le sue succulente "migas" (pane bagnato saltato con aglio e pepe) o la zuppa di pesce condita con vino della regione. Ulteriori informazioni www.cm-vilavicosa.pt
12. Marvao (Portugal) - Finisce il viaggio in questa questa cittadina costruita su una montagna di granito alta a 800 metri. Di qui il suo soprannome: il nido delle aquile. Bianca e irregolare, la città è sede del Concorso Internazionale di Pinchos (spiedini) e Tapas (spuntini) medievali, con squisite degustazioni di ciascun comune nella rete. Ulteriori informazioniwww.cm-marvao.pt

Per tutte le informazioni visita il sito

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...