Pagine

mercoledì 10 settembre 2014

WILLIAM WALLACE, IL PIU' GRANDE EROE SCOZZESE


William Wallace fu un condottiero scozzese che guidò il suo popolo alla ribellione contro gli inglesi durante le Guerre di Indipendenza combattendo e sconfiggendo Edoardo I d'Inghilterra divenendo un famoso eroe nazionale scozzese. Sua famiglia discendeva da Richard Wallece un ricco possidente che visse sotto i primissimi membri della famiglia Stuart. L'anno 1297, a soli 27 anni, Eilliam iniziò una rapida ascesa: una leggenda racconta che Wallace venne fermato da due ingliesi per alcune pesci che aveva appena pescato. La discussione che ne seguì sfociò in una rissa e i soldati furono uccisi. William odiava a morte gli inglesi anche perchè loro uccisero suo padre nel 1291. Nel maggio dello stesso anno combatté a fianco di Douglas a Scone facendo fuggire l'amministratore inglese. Coloro i quali erano decisi a lottare contro gli inglesi erano sempre di più, ma i nobili scozzesi scesero ad accordi con Londra e nell'agosto Wallace lasciò la sua base per unirsi all'esercito a Stirling dove Andrew de Moray stava dando il via ad un'altra sollevazione popolare. 

Per approfondimento leggere:


William sfuggì più volte alla cattura degli inglesi fino al 1305 quando un cavaliere scozzese leale al re di Inghilterra Edoardo I John de Menteith lo catturò vicino Glasgow. Il 23 settembre 1305 fu ucciso mediante impiccagione e successivamente squartato alla maniera del "Hanged, drawn and quartered" una forma di pena capitale esistita, però, dal 1351 per condannare i reati di tradimento che si rifaceva in tutto e per tutto a quella utilizzata nel XIII secolo.
La testa del ribelle scozzese fu mostrata sul London Bridge e le sue membra furono esposte a newcastle, Berwick, Edimburgo e Perth. 

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...