Pagine

martedì 1 aprile 2014

OMELETTE D'ARANCE PER...PROSTITUTE


Attorno all'anno 1430 il cuoco di Martino V tal Johannes di Bockenheim scrisse un libello di ricette in uno stile minimalista tanto da non essere sempre molto preciso e dettagliato, dettagli che non mancano in riferimento ai destinatari delle sue ricette che venivano suddivisi in base al rango che avevano nella società a partire dalle prostitute per arrivare ai nobili, re o principi. Non sappiamo perchè alcune ricette fossero dirette alle prostitute in quanto non vi sono particolari carni o spezie note per "infiammare le carni e gli animi umani". Del suo Registrum Coquine, composto tra il 1431 e il 1435, sono noti due manoscritti, uno conservato alla Biblioteca nazionale di Parigi e l’altro presso una collezione privata di Londra. 

Il procedimento è uguale a quello delle omelette ossia si sbattono uova in una terrina e si aggiunge zucchero, sale, succo delle arance e limoni. Si cuoce tutti in padella con un filo di olio di oliva.

Ingredienti

6 Uova fresche
2 arance
1 limone
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di olio di oliva
sale

Dato che nel Medioevo gli agrumi erano decisamente più aspri di quelli attuali, mescoliamo arance e succo di limone.

Bibliografia

Registrum Coquine, di Johannes da Bockenheim

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...