Pagine

mercoledì 19 settembre 2012

DOMENICA IN VIAGGIO TRA CASTELLI E CAVALIERI SULLA STRADA DEL GRAN PARADISO

L’estate del secondo anno di attività della Strada del Gran Paradiso si chiude con “Medioevo e oltre…un viaggio tra castelli e cavalieri, abbazie, torri e streghe”. Nel 2011 la Provincia di Torino e 44 Comuni del Canavese occidentale, con la collaborazione di soggetti privati hanno dato vita alla “Strada del Gran Paradiso”, un progetto di aggregazione, per unire e raccontare un “territorio unico”, ma soprattutto un’iniziativa di promozione del territorio e delle sue peculiarità storico-culturali, naturalistiche ed enogastronomiche. Nel 2011, a pochi mesi dalla sua “nascita” ufficiale, la Strada del Gran Paradiso si è presentata all’attenzione dell’opinione pubblica locale e dei turisti con l’evento “Un assaggio di Paradiso”, che ha proposto una vetrina enogastronomica del territorio a Pont Canavese, Cuorgnè e Rivarolo Canavese, in una sorta di “benvenuto ufficiale” nella “Strada del Gran Paradiso”.  Il secondo anno di attività del progetto si è aperto a giugno con un evento che si è tenuto nei giorni del solstizio d’estate e dedicato al patrimonio naturale con una giornata all’insegna dello sport nella natura. Ceresole Reale, Locana e Valprato Soana sono stati lo scenario di numerose attività sportive. Domenica 23 sarà invece la cultura a fare da protagonista nella manifestazione “Medioevo e oltre”, che segna il passaggio dall’estate all’autunno con visite guidate al patrimonio storico-culturale canavesano, tra castelli, chiese, torri, personaggi storici e streghe. Quattro gli itinerari previsti: il primo prevede il tour di Valperga con visita guidata alla chiesa di San Giorgio e al campanile; Rivara con la visita al borgo antico ed ai castelli, pranzo, spettacolo degli arcieri e sfilata dei Conti di Rivara; Prascorsano con la visita alla chiesa della Madonna del Carmine e animazione e Canischio con la visita alla Cappella di San Grato e al campanile. Il secondo itinerario prevede: Ozegna con la visita al castello ed al ricetto; Castellamonte con la visita al castello ed al campanile di San Paolo; Cintano con la visita alla chiesa di San Giovanni; Colleretto Giocosa con la visita alla Torre medioevale di San Martino; Borgiallo con la visita alla Cappella di San Giacomo e Feletto con lo spettacolo degli sbandieratori, la visita alla Chiesa di Santa Maria Assunta e al Polittico di Defendente Ferrari. Il terzo itinerario proporrà: Cuorgné con visite guidate al borgo antico in compagnia dei personaggi storici in costume del “Torneo di Maggio alla Corte di Re Arduino”; Sparone con la visita alla chiesa di San Giovanni insieme ai personaggi del gruppo storico “La Motta” e Pont Canavese con la visita alla chiesa di Santa Maria di Doblazio. Infine il quarto itinerario comprende: San Ponso con la visita guidata al Battistero e alla chiesa di San Ponzio; Oglianico con la visita al ricetto e alla cappella di Sant’Evasio; Favria con la visita guidata alla chiesa di San Pietro Vecchio; Rivarolo con la visita al Castello Malgrà e San Benigno con la visita al Ricetto e all’Abbazia di Fruttuaria.

Per informazioni e prenotazioni possibile rivolgersi all’ufficio turistico di Ivrea allo: 0125-618131 o via e-mail all’indirizzo: info.ivrea@turismotorino.org.


Articolo di Francesca Dighera per www.localport.it

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...