Pagine

sabato 28 marzo 2015

LA CRIPTA DEL CROCIFISSO DI UGENTO


La Cripta del Crocefisso  è una delle tante strutture a carattere religioso che sorsero nel meraviglioso Salento tra il XIII e XIV secolo rifacendosi a modelli del monachesimo orientale. Di particolare interesse è la decorazione del soffitto che rappresenta figure leggendarie come ad esempio l'idra o il grifone che sono simboli forieri di fortuna, e una serie di altri simboli che appartengono alla religione basti pensare che il ciclo più antico che risale al XIII secolo raffigura il Cristo Pantocratore, l'Annunciazione, una Vergine della Tenerezza, una madonna in trono e san Nicola che risale al XIV secolo. Sul soffitto vediamo anche scudi crociati, alcuni con una croce nera, a ricordo dei Teutonici, e altri con la croce rossa in riferimento ai Cavalieri Templari. La chiesa è ipogea e si trova a solo un chilometro dalla città di Ugento. Data la sua collocazione particolare, probabilmente era meta di pellegrinaggio per i pellegrini che arrivavano a Leuca presso il famoso Santuario di Santa Maria di Finibus Terrae. Tra il 2004 e il 2005, la Cripta ha subito lavori di scavo per quanto riguarda le sepolture che circondavano il perimetro della chiesa ipogea, non a caso proprio ad ovest dell'ingresso sono state scoperte otto tombe ad oltre tre metri di profondità poste sul piano di calpestio ricoperto dal tempo e dalle intemperie.

Per le fotografie degli interni , consultare il polo museale di ugento

Fonte immagine Wikipedia, Autore Lupiae (CC BY-SA 3.0)

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...