Pagine

sabato 14 luglio 2012

IL BERE NEL MEDIOEVO

Apprezzato già al tempo dei greci e dei romani, il vino assume nel medioevo un ruolo centrale nella società.
Bere vino è consuetudine di ogni classe sociale, consigliato dai medici poiché "Fa buon sangue", abusato durante i banchetti e responsabile delle sbronze serali nelle osterie. Quel che cambia nelle diverse gerarchie sociali è la qualità della bevanda; generalmente ai nobili è riservato il vino di prima spremitura, bianco, rosso o rosato fa poca differenza, l'importante è la fragranza e la leggerezza. Al contrario tra le classi sociali di rango inferiore viene consumato il cosiddetto vino nero, forte, nutriente e soprattutto meno caro, utile molte volte a provocare ubriacature a causa dell'alta gradazione. Generalmente quest'ultimo tipo di bevande viene consigliato alle persone anziane poiché inibisce i pensieri e le preoccupazioni dell'età, mentre ai giovani viene suggerito di allungare il nettare con dell'acqua. In penisola, al contrario di quanto avveniva in altri stati europei, il vino consumato era solitamente quello auto prodotto, le importazioni, secondo gli studi, risultano avere percentuali ridotte, grazie alla qualità delle vigne che garantivano una buona resa qualitativa e quantitativa, e anche perché il vino d'importazione era particolarmente caro e quindi riservato a pochi. Tra i più richiesti troviamo nel XIV secolo il Saint-Pourcain, vino della regione francese dell'Alvernia, mentre ad avere la meglio durante il corso del XIII secolo furono i vini provenienti dalle regioni dell'Ile-de-France, La Rochelle, Auxerre. Nella nostra penisola molto apprezzati furono i vini liquorosi e molto cari delle regioni di Creta, di Tiro e di Cipro, aromatizzati in alcuni casi con delle spezie pregiate. Non considerata nel medioevo, l'arte di abbinare il vino con gli alimenti, virtù coltivata nei secoli successivi, permette di comprendere come i sapori della cucina medievale siano alterati dalle fragranze originarie, a causa dell'utilizzo delle spezie e dall'incoerente accostamento dei vini, scelti non tenendo quasi mai in considerazione le portate servite a tavola.

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...