Pagine

venerdì 27 luglio 2012

CONFERENZA "CARLO MAGNO ED IL SACRO ROMANO IMPERO"

Ultima conferenza di  "LUCI NEL MEDIOEVO"promosso da  Associazione Archeosofica  presso il parco De Riseis - Lungomare Matteotti,3  a Pescara - Domani 28 luglio ore 21,30: "CARLO MAGNO ED IL SACRO ROMANO IMPERO". Carlo Magno rappresenta indubbiamente uno dei personaggi più affascinanti del MedioEvo. Un personaggio, però, avvolto nel mistero e assai difficile da “inquadrare” a causa, anche, delle esigue notizie storiche e biografiche in nostro possesso. Un personaggio che, quando necessario, non rinunciò ad usare modi talora estremamente rigorosi per affermare il diritto e la fede, che alla mentalità comune di oggi possono apparire brutali. Nel parlare di questo personaggio non si può, tuttavia, non tenere di conto del momento storico e del contesto in cui Carlo Magno si trovò a dover vivere e operare. 
l’Idea che guidò l’azione di Carlo Magno fu quella della restaurazione di un SACRO ROMANO IMPERO ovvero UNIRE l’Occidente sotto un Unico Regno a carattere Politico e Spirituale ad un tempo, ad immagine e somiglianza del “Regno Celeste” sotto la Guida di un “Re gradito a Dio”.

Carlo Magno visse fra il 742 e l’ 814 d.C., egli si inserisce quindi al “centro” di questo periodo che abbraccia ben 1000 anni di storia che vanno dalla fine dell'Impero Romano d'Occidente e l'inizio del Rinascimento.
“Rinascimento” infatti è un termine utilizzato proprio in contrapposizione alla parola “Medioevo” con lo scopo di indicare una “rinascita” della civiltà, della cultura, delle arti e delle scienze dopo un periodo di “tenebra ”. 
L’utilizzo del termine “Medioevo” per lungo tempo ha implicato una visione negativa di questa epoca da molti, ma non da tutti, considerata l’ “età nera” della nostra storia. Questo però è quanto emerge ad un’osservazione superficiale di questo “momento storico”. Ad un esame più attento e più approfondito, al ricercatore non sfugge l’osservazione,  del sorgere improvviso di “Luci”, cioè a dire di Personaggi straordinari, alcuni noti e i più ignoti alla massa, Uomini e Donne di coraggio, animati dall’amore per il Supremo Ideale, che svolsero in segreto il lavoro di “Guide”, “illuminando”, per un certo tempo, il cammino dell’Umanità. Personaggi straordinari che, con il loro esempio e con la loro sapienza, con la parola e con l’azione, seppero illuminare e imprimere una ben precisa direzione alle sorti del genere umano ristabilendo un certo“ordine”(attraverso anche delle profonde riforme legislative); riunendo intorno a sé e ad un Ideale superiore popoli fino ad allora fra loro profondamente divisi e in perenne conflitto, dando impulso alle scienze e alle arti e (soprattutto) spingendo gli uomini a un “raddrizzamento” da un punto di vista interiore/spirituale. E sarà appunto in quest’ottica che vi parlerò della figura di Carlo Magno. Impresa affatto semplice, a causa, come già accennato, delle scarse notizie che sono a nostra disposizione. Carlo Magno, infatti, non ha lasciato niente di scritto e quello che noi conosciamo della sua vita e delle sue imprese lo abbiamo appreso esclusivamente dalla biografia intitolata “Vita Karoli” scritta tra l’833 e l’836 d.C. dal fedele Eginardo, educato nel monastero di Fulda, il quale ancora oggi è considerato il più grande storico medievale e uno dei più eminenti intellettuali del suo tempo. Ora, anche se l’unica fonte “diretta” è questa biografia, esiste tuttavia un’altra “fonte”, “indiretta”, che consente di meglio “mettere a fuoco” la grandezza di Carlo Magno. Non si tratta di uno scritto bensì di un altro personaggio, altrettanto straordinario, contemporaneo di Carlo Magno, che l’Occidente conosce perché al centro della Favola alchemica intitolata “Le Mille e una Notte”. Si tratta del Califfo Harun Al-Rashid, “Aronne il Ben Guidato (da Dio)” con il quale il Califfato musulmano, sul finire dell’VIII secolo, raggiunse il suo culmine in tutti i settori: politico, militare, religioso, nelle scienze e nelle arti. Ed è curioso notare come studiando e approfondendo Carlo Magno si scopre il Califfo Harun Al-Rashid e viceversa....

Fonte: http://www.giornaledimontesilvano.com

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...