Pagine

domenica 17 luglio 2016

LA LEGGENDA DELLA ROCCA DELLA REGINA GIOVANNA

Torri della Rocca

Alla storia della Rocca di Arquata del Tronto è legata una famosa leggenda: Si narra da secoli che la Rocca di Arquata fosse la residenza di Giovanna d'Angio tra il 1240 e il 1435 la quale, secondo alcuni storici, fece ricostruire la rocca che divenne un importante avamposto di difesa del Regno di Napoli.

Secondo la tradizione, la regina usava invitare nella sua stanza giovani pastori con cui si intratteneva amabilmente durante la notte. La regina aveva il diritto di decidere il destino degli uomini che, se non erano in grado di soddisfare a pieno le sue voglie irrefrenabili, venivano uccisi e letteralmente appesi ai torrioni del podere.

Si dice che il suo fantasma ancora si aggiri dentro la fortezza «dimostrando di possedere sempre quell'indomabile irrequietezza che contraddistinse la sua umana esistenza» [1]

---

[1] Narciso Galiè e Gabriele Vecchioni Arquata del Tronto - il Comune dei due Parchi Nazionali, Società Editrice Ricerche s. a. s., Via Faenza 13, Folignano (AP), Stampa D'Auria Industrie Grafiche s.p.a., Sant'Egidio alla Vibrata (TE), Edizione marzo 2006, pp. 40, 52-55, 80-81, 83-84, ISBN 88-86610-30-0

Immagine Tratta da Wikipedia, Autore: InfinitiSpazi (CC BY SA 3.0)

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...