Pagine

mercoledì 30 gennaio 2013

CASTELLO DI CHEPSTOW

Il castello di Chepstow, situato a Chepstow (Galles sud-orientale) in cima ad una falesia che guarda sul fiume Wye, fu costruito su ordine di Guglielmo il Conquistatore dal normanno William FitzOsbern nel 1067. È il più meridionale della catena di castelli costruiti da FitzOsbern lungo il confine anglo-gallese. Fu costruito fin dall’inizio in pietra, non in legno come la maggior parte dei castelli dell’epoca, a testimonianza della sua importanza strategica di fortezza difensiva sul confine tra l’Inghilterra e il Galles. Fu ulteriormente fortificato nel corso dei secoli: i maggiori interventi furono effettuati nel 1200 circa da Guglielmo il Maresciallo ed a partire dal 1270 da Roger Bigod III. Guglielmo, un personaggio storico leggendario ed importantissimo, ne entrò in possesso tramite la moglie Isabella di Clare che ne era proprietaria. Guglielmo il Maresciallo, il migliore cavaliere del mondo secondo i contemporanei, fu tra l’altro tutore di Enrico III d'Inghilterra durante la sua minorità e reggente del regno. Nel 1216 e nel 1217 riemanò la Magna Carta. L'importanza strategico-militare del castello incominciò a declinare dopo il XIV secolo e la fine delle guerre tra l’Inghilterra e il Galles.
Nel XVI secolo fu ristrutturato come grande dimora gentilizia anche se durante la guerra civile inglese, riprese il suo ruolo militare nel XVII secolo quando fu occupato dai realisti. Dopo la guerra civile fu adibito a prigione ed a partire dal 1690 iniziò la sua decadenza che l’ha portato in rovina. Attualmente i suoi resti sono sottoposti alla cura del Cadw, l’istituto di tutela e protezione dei monumenti storici gallesi.

Fonte: Wikipedia

Foto di Pam Brophy per Wikipedia.it

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...