Pagine

venerdì 26 luglio 2013

"RAPINE, ASSEDI, BATTAGLIE. LA GUERRA NEL MEDIOEVO" - SETTIA ALDO A.

Pochi periodi storici hanno avuto un rapporto tanto frequente con la guerra come il Medioevo. Una guerra anzitutto di saccheggio dove non contava tanto il significato politico della vittoria quanto il bottino rimasto nelle mani. Distruggere e depredare i beni del nemico, sottrargli quanto quanto più possibile della sua ricchezza, era infatti in cima ai pensieri di ogni soldato. Dal punto di vista militare, gli strateghi medievali avevano poi una vera e propria ossessione per l'assedio, cioè per l'attacco e la difesa delle numerosissime località fortificate che caratterizzavano il paesaggio. Pochissimo spazio rimaneva per uomini schierati faccia a faccia, rare erano le battaglie in campo aperto, quasi mai decisive per le sorti di eserciti fragili, profondamente legati alle necessità stagionali, alla produzione agraria e alle bizzarrie del tempo meteorologico. Nelle pagine di questo libro, il racconto avvincente dei campi di battaglia tra il terrore della morte e le privazioni dei soldati.


Autore Settia Aldo A.
Prezzo € 12,20
Dati         2009, 358 p., brossura, 4 ed.
Editore Laterza  (collana Economica Laterza)

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...