Pagine

martedì 9 febbraio 2016

LE ORIGINI DEL DETTO "TAGLIARE LA TESTA AL TORO"



Anche il modo di dire "tagliare la testa al toro", che utilizziamo per risolvere un problema in maniera definitiva, ha origini medievali. Ci troviamo nella Venezia del XII secolo, esattamente nel 1162 quando Ulrico di Treven, il Patriarca di Aquileia, decise di attaccare Grado città governata dal Doge di Venezia. Proveniente da una ricca famiglia della suggestiva regione della Baviera, Ulrico fu investito da Federico Barbarossa e, proprio per questo, rimase molto sensibile alle pretese e alle necessità del Sacro Romano Impero che voleva annettere Grado per le sue saline che costituivano un ingente introito commerciale alla Repubblica di Venezia e per diventare antagonista sul piano economico dello Stato Pontificio le cui saline di Cervia e di Comacchio rifornivano la Pianura Padana. 

Venezia reagì duramente con un potente attacco contro l'esercito imperiale facendo prigioniero, insieme a dodici prelati e dodici signori, anche Ulrico di Treven. Venezia voleva rilasciare il patriarca a un patto: che ogni anno in occasione del Giovedì Grasso il doge di Aquileia avrebbe concesso alla Repubblica di Venezia, dodici maiali (i dodici chierici), dodici pani (gli alleati di Ulrico) e un toro da offrire a Venezia in un pittoresco spettacolo. Ulrico accettò; i pani furono donati al popolo, la carne ottenuti dall'abbattimento dei maiali ai senatori della Repubblica. Il toro fece la fine più ingloriosa di tutte...l'animale, che rappresentava il patriarca di Aquileia, fu decapitato durante una cerimonia dai fortissimi connotati simbolici a piazza San Marco. 

La tradizione perdurò fino al XVI secolo e anche se l'uccisione dei dodici maiali fu soppressa definitivamente rimase in voga la decapitazione del malcapitato toro. Ancora oggi il toro è uno dei simboli del famoso carnevale di Venezia e il detto "tagliare la testa al toro" resta ancora un augurio per chiudere velocemente e definitivamente tutte le controversie rimaste sospese.

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...