Pagine

giovedì 4 febbraio 2016

“LA DONNA E LA MODA A BISANZIO, LA SCOPERTA DELLA MODA NELLA CORTE IMPERIALE"


La corte imperiale fu l’epicentro del potere politico bizantino. Se l’Imperatore con il suo entourage doveva rappresentare l’immagine di Cristo antropomorfa sulla Terra, anche la corte doveva seguire questa traslazione figurativa. Ogni movimento ogni decisione, ogni posizione, era regimentato da uno strettissimo protocollo pensato affinché tutto fosse perfetto ed incredibilmente vicino alla divinità. È in questo ambiente che nascono le prime mode a Bisanzio che subiscono l’influsso dell’Oriente più ricco e certamente più mistico. 

Ma non è solo da Est che arrivano le nuove idee, i Romani della Seconda Roma sono aperti a contaminazione sociali provenienti dai popoli attigui al fantomatico limes. Abbiamo così influssi persiani, cazari, avari, italici e poi arabi. La nuova moda coinvolse diversi strati di popolazione e non solamente quella maschile, ma trovava terreno assai fertile nell’altro sesso, quello femminile. 

Nel Grande Palazzo, la grande casa dell’Imperatore, questi influssi si diffusero ampiamente nell’entourage dell’Imperatrice che iniziò ad impreziosire la propria figura rendendola sempre più elegante e sfarzosa. Il desiderio di bellezza si fuse così con l’idea opposta proveniente dal Cristianesimo, rendendo la rappresentazione della Imperatrice ancora più affascinante e imperscrutabile. La bellezza divenne così non fisica ma eterea, rendendo il fascino e la moda greco più distante dalla realtà. Nacque così la moda bizantina tornata famosa, sebbene carica di cliché ancora oggi presenti, nell’ottocento francese e ultimamente dalle riproposizioni di famosi stilisti dell’alta moda contemporanea.

L'evento culturale si terrà il giorno sabato 20 febbraio alle ore 17.30 presso la Chiesa Monumentale di San Silvestro in Tivoli.

Relatore sarà il prof. Nicola Bergamo, nato a Venezia, laureato con il massimo dei voti e lode presso l’Università di Venezia con una tesi sull’esercito bizantino in Italia, relatore prof. Ravegnani. Ha successivamente ottenuto un Master of Arts in Byzantine Studies and Modern Greek con encomio presso la Queen’s University of Belfast. Ha ottenuto una borsa di studio presso la Notre Dame University (Indiana, USA) dove ha scritto questo libro. Ha pubblicato “Costantino V, Imperatore di Bisanzio” per i tipi de Il Cerchio Rimini, 2007. Ha ideato e dirige Porphyra, la prima rivista online sul mondo di Bisanzio ed è presidente dell’Associazione Culturale Bisanzio. Collabora con il giornale online Linkiesta, dove tiene una rubrica settimanale dedicata alla storia bizantina e medievale. Attualmente e’ studente dottorale presso École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi.

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...