Pagine

giovedì 26 febbraio 2015

SULLE TRACCE DI ROBIN HOOD


Chi di voi non è appassionato di Robin Hood? Dal primo film della disney ai moderni film, il mito de "il principe dei ladri" ha sempre affascinato grandi e piccini di ogni età. Nel Medioevo Robin Hood era un bandito ma un grande amatore, formidabile arciere e molto generoso, sempre pronto a rischiare di persona per "rubare ai ricchi per dare ai poveri". Un documento ritrovato nella Scuola Eaton e risalente al 1420 dice che "In questi tempi, secondo l'opinione popolare, un certo bandito di nome Robin Hood infestava Sherwood e altre aree dell'Inghilterra rispettose della legge con continue ruberie". Di tour particolari ce ne sono tanti, ma avete mai pensato di prendere i bagagli e visitare i luoghi magici e misteriosi di questo personaggio sulla cui storicità ancora si nutre qualche dubbio? 

La Foresta di Sherwood


Robin Hood riporta alla mente la celeberrima Foresta di Sherwood. Essa si trova nella Contea di Nottinghamshire, in Inghilterra. La foresta vanta un numero vicino ai cinquecento mila turisti da tutto il mondo ogni anno e ospita l'annuale "Robin Hood Festival" ogni estate in cui si ricrea l'atmosfera medievale rievocando i personaggi principali della leggenda di Robin Hood. In questa settimana trovano spazio anche attori travestiti da girovaghi, giullari, alchimisti e mangiatori di fuoco. Luogo cardine della foresta è la famosissima Major Oak (Quercia Maggiore) covo, secondo la tradizione, proprio del nostro amico Robin. Esso è un albero molto vecchio la cui età oscilla tra gli ottocento e mille e cento anni.

Chiesa di St. Mary a Edwinstowe


Edwinstowe è un villaggio situato nel cuore della foresta di Sherwood. Il nome significa "luogo di riposo di Edwin" perchè qui il corpo del re Edwin di Northumbia fu nascosto dopo esser stato ucciso nella battaglia di Hatfield Chase nell'anno 633. Proprio nella chiesa di St Mary, parte integrante del villaggio, Robin Hood e Lady Marian si unirono in matrimonio. (Foto tratta da Wikipedia, Autore Zach Beavers)

Castello di Nottingham

Nottingham Castle Gatehouse.JPG

Il Castello di Nottingham sorge su di una collina riconoscendole quella posizione di difesa tipica dei castelli medievali. Fu rinnovato nel 1067 da Guglielmo I di Inghilterra pochi mesi dopo la Battaglia di Hastings rafforzando una costruzione precedente. Il castello era famoso per la sua particolare collocazione e per essere una perfetta tenuta di caccia. Mentre Riccardo I di Inghilterra era impegnato in oriente con la Terza Crociata, il castello fu abbandonato per poi essere "conquistato", secondo la leggenda, dallo Sceriffo di Nottingham il nemico dichiarato del nostro Robin. Attenendoci ai fatti meramente storici, sappiamo che il castello ospitò uno scontro tra chi sosteneva Giovanni d'Inghilterra e chi no tanto che nel 1194 fu catturato e subito dopo subì un attacco proprio da Riccardo che usò le medesime armi usate a Gerusalemme. La dimora che risale al XVII secolo è la sede di un museo e una casa d'arte. Proprio dinanzi alla chiesa si erge una statua di Robin Hood nell'atto di scagliare la freccia. (foto tratta da Wikipedia, Autore Mango Salsa)

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...