Pagine

domenica 19 aprile 2015

IL DUOMO DI TORINO, LA CASA DELLA SACRA SINDONE (#Ostensione2015ssm)


Il Duomo di Torino è situato presso l'omonima piazza e rappresenta il luogo di culto principale della città. Il Duomo che ammiriamo oggi sorge nella zona dell'antica Julia Augusta Taurinorum presso una area sacra formata da tre chiese romaniche paleocristiane costruite, con molta probabilità, su edifici pagani già esistenti dedicati a San Salvatore, Santa Maria di Dompno e San Giovanni Battista, la più importante in assoluto che fu consacrata da Agilulfo, re dei Longobardi, la cui moglie Teodolinda consentì la proclamazione di san Giovanni come patrono del regno. Un evento drammatico è legato indissolubilmente alla chiesa: dopo la morte di Rodoaldo, il regno fu preso da Ariperto I Duca di Asti che propose alla successione i figli Pertarito e Godeperto che iniziarono una lotta molto dura per acquisire il potere. Godeperto fu sostenuto da Garibaldo, durc di Torino con l'aiuto del duca di Benevento Grimoaldo, ma con un secondo fine, quello di prendergli il trono al momento giusto. Infatti nel 662 appena Grimoaldo raggiunse la città di Pavia, uccise Godeperto mettendo in fuga Pertarito. Garibaldo andò a San Giovanni a Pasqua dello stesso anno e proprio durante la messa fu ucciso da un seguace di Godeperto. Ragimperto succedette al duca. Cuore del Duomo è senza dubbio la Cappella della Sacra Sindone. La cappella fu voluta da Carlo Emanuele I di Savoia che la commissionò a Carlo di Castellamonte che doveva creare un luogo adatto a proteggere la Sindone. I vari progetti subirono molte modifiche sia dal figlio di Carlo di Castellamonte sia da Bernardino Quadri che progettò un edificio a base quadrata tra il palazzo ducale e la Cattedrale. Il progetto finale fu affidato a Guarini e dal 1694 la cappella protegge la Sacra Sindone. 

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...