Pagine

martedì 4 ottobre 2011

CHI ERA BAFOMETTEO? LA SINDONE...

L’idolo dei Templari? Non era “Bafometto”ma Cristo. E’ la tesi di Barbara Frale, storica esperta di documenti antichi e ufficiale dell’archivio segreto Vaticano. Durante il processo che li vide condannati i templari affermavano di adorare una testa di uomo barbuto, identificata con il “Bafometto”. In realtà i Templari adoravano la Sindone, il telo di lino che avvolse il corpo di Gesù dopo la sua morte, impremendone l'immagine. Nel 1978 Ian Wilson sottolineò come il telo fosse stato rubato dalla cappella degli imperatori bizantini durante il saccheggio nella crociata del 1204 e l'idolo barbuto era Cristo. Secondo Barbara Frale i Templari si procurarono la sindone per allontanare il rischio che il loro ordine venisse travolto dalla contaminazione ereticale. La reliquia serviva proprio per respingere le accuse di eresia. Il documento che svela il vero volto del Bafometto si trova in mezzo alle scartoffie processuali: è un foglio conservato a Parigi in cui si dice che alcuni cavalieri rinchiusi a Carcassonne avevano  raccontato di cerimonie in cui venivano invitati ad adorare un lenzuolo di lino chiuso in una teca, sulla quale compariva la testa di un uomo barbuto. Un templare chiamato Arnaut Sabbatier «disse in maniera esplicita che gli era stata mostrata la figura intera di un uomo su un telo di lino, e gli fu ordinato di adorarlo baciandogli i piedi tre volte». Vi sono scritte vicino al volto di Cristo che, secondo Frale, assicurano che la sindone è vera.

Opera consigliata

I Templari e la Sindone di Cristo (Il Mulino, pagg. 252, 16 euro).

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...