Pagine

martedì 8 marzo 2016

"IMPAZIENTE DELLA QUIETE". BARTOLOMEO D'ALVIANO, LE FORTUNE DI UN CONDOTTIERO NELL'ITALIA DEL RINASCIMENTO (1455-1515).

Bellini, Giovanni - Giovanni Emo - NGA.jpgIn occasione del cinquecentenario dalla morte di Bartolomeo D'Alviano l'Università degli Studi di Perugia promuove un ciclo di conferenze in collaborazione con il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature e civiltà antiche. L'evento è patrocinato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni, Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, Comune di Alviano, Città di Todi, Pro Loco Alviano, Ente del Rinascimento di Acquasparta e Regione Umbria.

Bartolomeo d’Alviano (1455-1515) fu uno dei più importanti condottieri del Rinascimento. Discendente da una stirpe feudale insediata tra l’Umbria e il Lazio, ebbe un lungo apprendistato che lo vide coinvolto nei conflitti politici che caratterizzavano lo Stato pontificio. Poi, quando aveva oltre quarant’anni, iniziò la stagione della gloria: dapprima come luogotenente del Gran Capitano Consalvo di Cordova e in seguito in qualità di generale al servizio della Repubblica di Venezia. Bartolomeo diventò una figura centrale della scena politica e militare nel periodo delle guerre d’Italia. Uomo colto nonché consapevole che l’arte della guerra si stava trasformando in una scienza, riorganizzò il sistema di fortificazioni che difendevano il territorio della Serenissima. La sua irruenza in battaglia, ma anche la sua comprovata esperienza colpirono gli osservatori contemporanei che parlarono di lui, da Niccolò Machiavelli, a Francesco Guicciardini, a Marin Sanudo. Per ricordare Bartolomeo d’Alviano a cinquecento anni dalla sua scomparsa, è stato organizzato un programma di conferenze che ripercorreranno i momenti decisivi della vita di un personaggio che volle essere protagonista di un’epoca di grandi trasformazioni. 

Sabato 19 Marzo ore 17:30
Rocca di Alviano
Dott. Emilio Lucci (Dir. Archivio Diocesano di Terni, Narni, Amelia),
Una stirpe feudale umbro-laziale: la Famiglia Alviano tra Medioevo e prima età moderna

Sabato 16 Aprile ore 17:30
Rocca di Alviano
Prof.ssa Nadia Togni (Université de Genève),
Gli Alviano, il Monastero di S. Valentino e la Bibbia Atlantica conservata a Parma

Sabato 28 Maggio ore 17:30
Palazzo Comunale di Todi
Dott. Filippo Orsini (Archivio storico comunale di Todi),
Bartolomeo d’Alviano, Todi e l’Umbria tra XV e XVI secolo

Sabato 18 Giugno ore 16:30
Palazzo Cesi di Acquasparta
Prof. Manuel Vaquero Piñeiro (Università degli Studi di Perugia),
L’affare delle armi. Le condotte militari tra Medioevo ed età moderna
Dott.ssa Nadia Bagnarini (Università degli Studi di Siena),
Le donne dei condottieri: Isabella d’Alviano e la complessa storia di un’eredità

Sabato 25 Giugno ore 17:30
Rocca di Alviano
Prof. Marco Pellegrini (Università degli Studi di Bergamo),
Garigliano, Agnadello, Marignano: tre battaglie che cambiarono la storia d’Italia

Sabato 17 Settembre ore 17:30
Rocca di Alviano
Prof. Andrea Del Ben (Università degli Studi di Udine),
La cultura del Condottiero: Bartolomeo d’Alviano e gli autori classici

Sabato 29 Ottobre ore 16:30
Rocca di Alviano
Prof. Walter Panciera (Università degli Studi di Padova),
La Repubblica di Venezia nelle guerre d'Italia
Prof. Lucio Pezzolo (Università Cà Foscari di Venezia),
Bartolomeo d'Alviano al servizio di Venezia

Sabato 12 Novembre ore 17:30
Rocca di Alviano
Prof.ssa Elena Valeri (Sapienza Università di Roma),
Bartolomeo d’Alviano e gli ambienti culturali del primo Cinquecento

Contatti per maggiori informazioni e orari:

Comune di Alviano - Proloco Alviano
Tel 0744.90.44.21 - Fax 0744.904.678
Mobile: 349.6200.356 329.7219.115 333.5749.553

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...