Pagine

lunedì 21 novembre 2016

SECONDO CICLO DI STUDI MEDIEVALI IN PALAZZO BIFFI TOLOMEI

Il sermone, "Speculum Humilitatis", Jean de Gerson, 1462, Bibliothèque Municipale de ValenciennesNUME indice per il 2017 il II CICLO DI STUDI MEDIEVALI IN PALAZZO BIFFI TOLOMEI. Il convegno si struttura in due giornate (il 27 ed il 28 maggio) e si prefigge lo scopo di creare un momento di scambio e arricchimento per i ricercatori medievisti italiani. Non ci sono vincoli per quanto riguarda la partecipazione: nessun limite di età (anche se costituirà titolo preferenziale un'età non superiore ai 35 anni, in linea con la vocazione del gruppo NUME), e nessun titolo di studio obbligatorio (possono inviare la propria proposta studenti universitari, laureandi, laureati, dottorandi, dottori). Alla commissione esaminatrice il compito di selezionare solo i contributi ritenuti di alta qualità e di rilevante interesse scientifico. Quest'anno la commissione sarà composta da:
  
- Frédéric Wittner, giornalista ed editore della rivista "Histoire et Images Médiévales"
- Furio Cappelli, storico dell'arte medievale, rivista "Medioevo"
- Vito Ricci, studioso di storia economica e sociale del Medioevo, Associazione del Centro studi normanno-svevi, Bari
- Roberto Del Monte, storico dell'arte medievale, Università degli studi di Firenze

Il tema è sostanzialmente libero: analizzare il Medioevo (V-XV secolo) in tutte le sue sfaccettature. E' possibile affrontare problemi inerenti storia, filosofia, letteratura, arte, archeologia, paleografia, codicologia, arti minori, cultura materiale e così via. Un raggio d'azione tanto grande può sembrare un azzardo, ma in questo modo il pubblico avrà la possibilità di scoprire temi che spesso vengono lasciati in secondo piano, e gli specialisti di settori diversi potranno mettersi a confronto, scambiandosi dati ed idee, dando vita a collaborazioni interdisciplinari inaspettate. Quest'anno le conferenze saranno finalmente corredate dei relativi Atti del Convegno, che raccoglieranno tutti i contributi dei relatori in un pregiato volume.
La cornice è quella di Firenze, il luogo la sala a pianterreno nel palazzo storico Biffi Tolomei.

27-28 maggio 2017

1 - A seguito del successo della prima iniziativa, NUME (Nuovo Medioevo) organizza per il 2017 il II ciclo di studi medievali in Palazzo Biffi Tolomei.

2 - L'evento si prefigge di dare uno spazio ed una voce agli studiosi medievisti italiani (con particolare attenzione ai giovani ricercatori), fornendo nuova linfa agli studi di settore. Anche quest'anno il tema sarà libero. Si potranno affrontare questioni inerenti gli aspetti più diversi relativi al periodo medievale: storia, filosofia, letteratura, arte, archeologia, cultura materiale e così via.

3 - La due giorni di conferenze (27-28 maggio) avrà luogo presso i locali dell'Associazione Culturale ALMA, via de' Ginori 19 (Firenze), all'interno della residenza storica Biffi Tolomei.

4 - Le proposte di partecipazione dovranno avere formato di abstract e non superare le 300 parole. Dovranno essere inviate, corredate di un CV, entro e non oltre il 15 Gennaio 2017 all'indirizzo di posta elettronica: nume2017@outlook.it.

5 - Le proposte saranno valutate dalla commissione esaminatrice sulla base di qualità, interesse e originalità. Costituirà titolo preferenziale l'età dei candidati non superiore ai 35 anni. Il giudizio della commissione è insindacabile.

6 - Se non verranno raggiunti almeno n. 10 interventi, l'evento sarà annullato o posticipato.

7- Valutati crediti e abstract, la commissione si impegna a comunicare entro il 1 Febbraio 2017 la convocazione per i relatori ritenuti idonei.

8 - Ai relatori sarà chiesto di preparare un intervento orale, corredato di eventuali immagini o video, che non superi i 60 minuti. Contestualmente, sarà chiesto di inviare un paper del loro intervento, della lunghezza non superiore alle 10 cartelle in formato A4, corredato di eventuali immagini, entro il 1 Aprile 2017.

9 - I paper confluiranno negli Atti del Convegno. Ai relatori sarà chiesto di acquistare preventivamente almeno n. 3 copie degli Atti, a prezzo ridotto. Il costo del volume sarà stabilito in base alla quantità di interventi che vi confluiranno, ma non sarà comunque superiore ai 20-30 euro cadauno. I volumi saranno disponibili e consegnati i giorni stessi delle conferenze.

10 - Il calendario degli interventi sarà pubblicato entro il 15 Aprile 2017.
  
11- Le scadenze previste nel presente bando sono insindacabili e dovranno essere rispettate scrupolosamente, pena l'esclusione dal bando.

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...