Pagine

lunedì 17 ottobre 2016

VIAGGIO NELLA BOLOGNA MEDIEVALE CON LA REALTA' AUMENTATA



Bologna torna ad essere al centro di studi sulla Realtà Virtuale applicata ai beni culturali. Già pochi anni fa, in occasione del lancio dei Google Glass, il capoluogo emiliano è stato scelto per mostrare tutti i benefici didattico-educativi e anche turistici dell'AR (Augmented Reality). In occasione della Festa Internazionale della storia del 3 dicembre in Sala Borsa dalle ore 10 alle ore 17 sarà possibile salire su una macchina del tempo che ci consente di tornare al Medioevo. 

La tecnologia sviluppata dallo Studio Evil prevede l'utilizzo di un visore che consente alla persona di essere catapultati in epoche remote: inoltre, con l'utilizzo di un joystick del tutto simile a quelli utilizzati dalle console degli anni '80 si può visitare la Bologna Medievale con le sue meravigliosi torre e le strade ricche di vita, di commercianti e di cavalli. Sarà possibile incontrare persone, fare acquisti e giocare con la Realtà Aumentata per poter godere appieno dell'atmosfera di una Bologna che fu.Manco a dirlo, le ambientazioni sono state ricostruite secondo le fonti storiche fin nei minimi dettagli grazie a Carlo De Angelis e Rolando Dondarini

Il progetto, secondo Luca Marchetti dello Studio Evil, ha visto la luce dopo un anno di duro lavoro che ha visto una perfetta ricostruzione di ben 5000 case. Il realismo ottenuto ha consentito al progetto di non essere altamente attendibile oltreché estremamente formativo e, proprio per questo, si candida come un progetto permanente in difesa e lo sviluppo della cultura di Bologna.

Giudica l'articolo!

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...